Fiorentina, Simeone scatenato: quattro gol alla Val di Fassa (battuta 10-0). Ma Pioli insiste: «Mancano giocatori»

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPrint this pageEmail this to someone

Dieci a zero della Fiorentina contro la volenterosa ma modesta formazione della Val di Fassa. Sette a zero dopo il primo tempo con quattro gol di uno scatenato Simeone. Poi un gol a testa lo hanno segnato Chiesa, Eysserich e Vitor Hugo. Questa la formazione della Fiorentina nel primo tempo: Lafont, Diks, Pezzella, Vitor Hugo, Biraghi, Veretout, Dabo, Benassi, Chiesa, Simeone, Eysseric.

Altri tre gol nella ripresa: segnati da Cristoforo e dal giovane Montiel. L’ultimo gol viola è stato in realtà un autogol di un giocatore avversario. La Fiorentina, nel secondo tempo, ha giocato con questo schieramento: Dragowski; Venuti, Maxi Olivera, Hristov, Hancko, Cristoforo, Montiel, Sottil, Saponara, Meli, Vlahovic.

Tutto bene? Stefano Pioli si è dichiarato soddisfatto delle indicazioni di questa prima uscita, ma ha sottolineato, abbastanza con forza, il fatto che mancano giocatori in tutti i reparti. Le trattative per Pasalic e Pjaca sono in stallo, ma servono anche altri rinforzi. Anche perchè incombe la speranza (oppure l’incubo) di dover giocare il 26 luglio i preliminari di andata di Europa League. La prima partita sarà in trasferta. Ma su quale squadra potrà eventualmente contare Pioli? Mancano 15 giorni alla scadenza e una risposta ancora non c’è. In ogni caso si va avanti. L’allenatore continua a sperare.

Intanto arriva una notizia dell’ultimo momento: a Milano, in occasione di un evento, Diego e Andrea Della Valle hanno visto il dirigente juventino Giuseppe Riso. Hanno parlato di Pjaca? Nessuna conferma, o smentita, alla fine dell’evento.

Ernesto Giusti

 

Leggi anche:   Manovra, Rossi su Facebook: «Temo che il governo voglia uscire dall'euro. Italia in rovina»