Contaminare la Toscana con idee innovative, imprese, manager e startup a confronto

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPrint this pageEmail this to someone

AGIPRESS – Un evento che rientra in una serie di attività di diffusione e contaminazione che Manageritalia Toscana sta sviluppando grazie ai protocolli d’intesa siglati con istituzioni pubbliche e private in Toscana. Il titolo è “ARE YOU THE NEXT CHANGE MAKER? Startup Talk” e si svolgerà martedì 21 maggio alle 15,30 al Florence Learning Center (Via Perfetti Ricasoli 78 Firenze). “Quest’evento – dice Riccardo Rapezzi, presidente Manageritalia Toscana – vuole coinvolgere le istituzioni pubbliche regionali, il mondo universitario – molto attivo sulla formazione e sviluppo tecnologico – quello delle imprese, i manager impegnati in aziende di successo e startupper, cioè giovani imprenditori con idee innovative, con lo scopo di “contaminare” tutti i soggetti interessati per stimolare creatività e innovazione. Vogliamo proporci tutti insieme come Change makers, soggetti cioè in grado di creare soluzioni, servizi, idee innovative, capaci di cambiare ed innovare grazie a giovani inventori o manager pronti ad affrontare le sfide con una chiara visione del domani”. Nell’incontro parleranno giovani innovatori startupper e manager di aziende che hanno innovato per condividere e far passare un messaggio positivo e tangibile: “il vero cambio di paradigma è possibile con la volontà di far accadere le cose”. Partecipando a questo evento si potrà toccare con mano l’opportunità che giovani imprenditori e aziende innovative hanno saputo cogliere e sviluppare con successo.
“L’importanza di trovare un modo sinergico di diffusione sulle innovazioni in tutti i campi della produzione dei servizi e della ricerca è alla base della collaborazione con Manageritalia. Eventi come questo – afferma l’ Assessore alle Attività produttive della Regione Toscana – sono il seme giusto per far crescere anche tra i dirigenti d’azienda la conoscenza e la consapevolezza di un cambio di mentalità necessario per approcciare le novità continue chi lavora si trova sempre più frequentemente davanti. Serve condivisione e far circolare le idee di cui la Toscana è piena e poter poi dare gambe ai tanti progetti che possono migliorare i processi produttivi, i prodotti o i servizi delle nostre imprese”.

Leggi anche:   AGROALIMENTARE, BANDO PER STARTUP E PMI INNOVATIVE DEL SETTORE