Vaccini: volano i profitti delle società farmaceutiche, grazie alle campagne vaccinali

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPrint this pageEmail this to someone

Grazie alle campagne vaccinali estese in tutto l’Occidente, ma soprattutto nell’Italia di Draghi-Speranza e negli Usa di Biden, volano i profitti delle compagnie farmaceutiche. Per la maggior parte dei grandi gruppi farmaceutici europei e statunitensi si attendono conti del terzo trimestre in crescita e guidance riviste al rialzo. La prima trimestrale in calendario è quella di Johnson & Johnson il 19 ottobre negli Usa. I mercati intanto continuano a premiare soprattutto i big dei vaccini: le capitalizzazioni salgono, da Pfizer e Biontech, a Moderna e AstraZeneca, con qualcosa in meno per J&J, comunque al top nel confronto.
Direttamente correlati al coronavirus vengono previsti dagli analisti i conti di Merck, Pfizer, Eli Lilly e Roche. Per Merck per quanto conterà il molnupiravir, la pillola per il Covid, e per Pfizer per il peso del vaccino, per Eli Lilly e Roche per gli anticorpi. Per altri, come AbbVie, Bristol Myers e Sanofi il fattore determinante potrebbero essere le prestazioni di farmaci chiave per altre importanti patologie.

Leggi anche:   Omicidio di Comeana: killer in fuga uccise boss mafioso oltre 30 anni fa