Catricalà, ex sottosegretario e ex garante antitrust, trovato morto nel suo appartamento

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPrint this pageEmail this to someone

Antonio Catricalà, ex sottosegretario alla Presidenza del Consiglio ed ex Garante dell’Antitrust, è stato trovato morto nella sua abitazione a Roma, nel quartiere Parioli. Catricalà, secondo quanto si apprende da fonti investigative, si sarebbe suicidato sparandosi un colpo di pistola. Sul posto è presente la Polizia e la Scientifica.

Catricalà aveva 69 anni, dal 2017 era presidente del cda della società Aeroporti di Roma e nei giorni scorsi era stato nominato presidente dell’Igi, l’Istituto grandi infrastrutture.

Il pm di turno Giovanni Battisti Bertolini si è recato in via Antonio Bertoloni nel quartiere Parioli. L’Aula del Senato ha rispettato un minuto di silenzio, su invito della presidente Elisabetta Casellati, in memoria di Antonio Catricalà. Casellati, al termine della commemorazione di Franco Marini, ha informato che è venuto a mancare l’ex sottosegretario, esprimendo il cordoglio personale e dell’Assemblea alla famiglia.

Molti i messaggi di cordoglio alla famiglia dell’ex presidente dell’Antitrust. Grande amico, grande servitore dello Stato, Antonio Catricalà lascia un incolmabile vuoto in tutti quelli che lo hanno conosciuto e hanno avuto l’onore e il privilegio di lavorare con lui, scrive su Facebook il ministro della Pubblica amministrazione, Renato Brunetta, aggiungendo che è un dolore fortissimo.

Leggi anche:   Covid Italia: 18.025 contagi, 326 morti (totale 111.030), positività 7,1%