Imprese Made in Italy, export di Metronic + 30% nell’ultimo anno

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPrint this pageEmail this to someone

AGIPRESS – Le tecnologie Made in Italy continuano a conquistare i mercati internazionali. Mectronic, azienda di Grassobbio (BG) punto di riferimento a livello internazionale per la realizzazione di laser per la terapia riabilitativa, ha fatto registrare una crescita dell’export del 30% negli ultimi 12 mesi, ampliando la sua presenza in 45 paesi stranieri, tra cui Europa e Asia, e in particolar modo in Corea del Sud. Dati incoraggianti che emergono al termine della partecipazione dell’azienda all’edizione 2019 di Medica, la più importante manifestazione a livello mondiale della Medicina e Tecnica Ospedaliera in grado di rispondere alle esigenze degli specialisti del settore tenutasi a Düsseldorf, dove la società ha presentato le nuove linee di dispositivi ultra-tecnologici per la riabilitazione che stanno rivoluzionando il settore. Dopo oltre 35 anni di sviluppo di tecnologie innovative frutto del know-how, della ricerca scientifica e dell’apporto critico di pazienti e operatori sanitari, Mectronic continua ad investire in innovazione e ricerca per ottimizzare, validare e scoprire nuove metodiche per il miglioramento del risultato terapeutico e della salute del paziente. “La nostra realtà rappresenta una vera e propria eccellenza del Made in Italy che, a partire dal 2012, ha gradualmente conquistato il mercato mondiale ampliando la presenza in 45 paesi stranieri tra Europa, Asia, Stati Uniti, fino alla Corea del Sud – spiega in una nota Ennio Aloisini, CEO di Mectronic – Siamo orgogliosi del fatto che l’export dei nostri prodotti abbia segnato un considerevole aumento negli ultimi mesi e di aver presenziato per l’ottavo anno consecutivo a Medica. Con una produzione di circa 1500 pezzi all’anno per il mercato interno ed esterno, Mectronic è diventata un vero e proprio polo internazionale della laser terapia con un costante sviluppo delle tecnologie e un rapporto sempre più stretto e proficuo con i luminari del settore e gli atenei. Il prodotto più richiesto continua a essere la Theal Therapy, terapia innovativa e brevettata, basata su un’avanzata tecnologia laser fino a 8 lunghezze d’onda ad emissione ed energia modulata e termo-controllata, seguita a ruota dalla Doctor Tecar, terapia che opera su più fronti, agendo direttamente a livello cellulare provocando diversi effetti: biostimolante, antalgico, antinfiammatorio, antiedemigeno e decontratturante”.

Leggi anche:   MILANO, FIRENZE E BOLOGNA LE CITTÀ PIÙ SMART D’ITALIA