L’economia circolare per migliorare l’ambiente e favorire l’inclusione sociale

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPrint this pageEmail this to someone

AGIPRESS – Promuovere e sviluppare l’economia circolare con il doppio obiettivo di migliorare l’ambiente e le economie delle nostre città e di favorire l’inclusione sociale. È questa la meta prefissata del progetto coordinato da Legambiente e finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali avviso n.1/2018 Il lancio di ECCO si terrà il 15 novembre alle 11 e 30 presso il Teatrodante Carlo Monni (Campi Bisenzio – Fi, piazza Dante 23). Il Festival dell’Economia civile sarà accompagnato da ECCO-URBUM, la “residenza breve per innovatori sociali e civici”, dal 12 al 15 novembre. Saranno i giorni in cui lo staff nazionale di Legambiente si dedicherà alla formazione dei Ri-hubber, coloro che coordineranno le attività dei 13 Ri-hub dislocati in tutta Italia, i poli di “cambiamento territoriale” fulcro delle azioni di progetto. Il progetto ECCO coinvolgerà il mondo di istituzioni, associazioni e scuole per innescare un processo di informazione e sensibilizzazione diretto alla promozione dei principi dell’economia circolare. Non solo attività divulgatorie ma anche azioni sul campo, infatti tra gli obiettivi di ECCO c’è la valorizzazione delle professioni green e l’attivazione di filiere sostenibili. ECCO-URBUM sarà la “vetrina” per il primo incontro ufficiale tra il team di progetto e i veri motori delle azioni: rappresentanti di università e scuole, associazioni, cooperative sociali e divulgatori.

Leggi anche:   Giovani e innovazione, competenze digitali essenziali per lo sviluppo di impresa