Innovazione, ambiente, mobilità, nasce la “banca dell’energia” con E-cube

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPrint this pageEmail this to someone

AGIPRESS – Un’idea innovativa volta a cambiare il concetto di gestione delle forniture elettriche relativamente alla CO2. È l’obiettivo che si pone di raggiungere E-cube, il nuovo progetto di Enegan legato alla condivisione di un sistema articolato che permette la nascita di clienti “particolari” in vista della smart city.
L’iniziativa, raggiunta dopo aver vinto un bando regionale, permetterà ai privati e alle aziende di poter concepire un nuovo modo di gestire i propri servizi energetici e la CO2 relativa. Con la creazione di una innovativa Banca dell’energia, Enegan darà la possibilità ai propri clienti – attraverso pannelli solari e colonnine di ricarica per le auto elettriche – di gestire il trasferimento della propria energia. “Questo progetto – ha detto Maurizio Castagna responsabile ricerca e sviluppo di Enegan – rientra in quella che oggi si definisce Industria 4.0 dove le nuove tecnologie e nuovi sistemi di gestione e comunicazione sono messi a sistema con lo scopo di creare un servizio di interscambio, in questo caso attraverso i veicoli elettrici”. Con E-cube aziende e privati possono partecipare come clienti della banca dell’energia, generando un sistema premiante nel rispetto dell’ambiente relativo alle emissioni di CO2. “Un’iniziativa unica in Italia nel suo genere – ha concluso Castagna – che parte dalla Toscana con la prospettiva di estendersi presto in altri territori”. (Agipress)

Leggi anche:   Biomedicale e imprese, BIO-ALL per nuovi approcci imprenditoriali