Muriel: tripletta. La Fiorentina vince il torneo di Malta. I tifosi vogliono incontrare i Della Valle

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPrint this pageEmail this to someone

Segna otto gol in due minipartite e senza subirne nemmeno uno, la Fiorentina a Malta: 6-0 all’Hibernians e 2-0 al Gzira United. Protagonista della serata Luis Muriel, autore di una tripletta. Non ha segnato Simeone, mentre Pjaca ha colpito un palo. Muriel ha esordito nella prima amichevole, disputata contro l’Hibernians, ed è arrivata la tripletta. Il colombiano, che sarà presentato ufficialmente al Franchi venerdì, in concomitanza con la conferenza stampa di Pioli in vista della partita di Torino per gli ottavi di Coppa Italia, ha messo a segno tre gol. Il primo su rigore, poi sfruttando assist di Chiesa e Benassi. A segno due volte anche Benassi (in campionato ancora goleador della Fiorentina) e Thereau.

Pioli in conferenza stampa a Malta

VERETOUT – Nella seconda sfida, contro il Gzira, che ha donato ai viola una maglia dedicata ad Astori, le reti sono arrivate da un autogol di Borg, su tirocross di Dabo, e da Veretout. E’ rimasto a digiuno Simeone, come pure Pjaca, che ha colpito il palo. Problemi fisici per Biraghi, che ha lasciato il campo anzitempo: le condizioni del terzino, però, non sembrano preoccupare in vista del primo impegno ufficiale del 2019, appunto cotro il Toro. Una partita che si annuncia come una disfida: anche il Torino vuole i quarti e si sa che oggi a seguire l’allenamento della squadra di Mazzarri c’era addirittura il patron, Urbani Cairo, voglioso di alzare un trofeo.

Chiesa e Simeone

DELLA VALLE – Anche la proprietù della Fiorentina, i Della Valle, vorrebbero alzare un trofeo, cosa che non sono riusciti a fare in oltre 16 anni di gestione. A proposito dei Della Valle, si sono riuniti i tifosi, quelli rappresentati dal Centro coordinamento viola club, che dal Museo del Calcio di Coverciano hanno avanzato una richiesta alla proprietà: incontrare Diego o Andrea Della Valle per fare una domanda banale e delicata al tempo stesso: quale futuro vogliono disegnare per la Fiorentina? Sarà accolta la richiesta? Forse a una ristretta rappresentanza, ma non è ancora dato sapere.

MERCATO – Nel mirino, ora, c’è Mario Vuskovic. Croato, difensore centrale classe 2001, gioca nell’Hajduk Spalato e deve ancora fare il suo esordio in prima Squadra. Sembra che interessi anche alla Juve. Ma il vero problema è il centrocampista di sicuro rendimento. Viviani è lontano o si avvicina? Da Napoli, Diawara fa sapere che se deve lasciare il club vuole solo la Fiorentina. Ma De Laurentiis, che vuole incassare, sembra non far caso alla richiesta. Il problema? I giorni passano e c’è il rischio di arrivare all’ultima settimana di mercato senza aver trovato il centrocampista giusto.

Ernesto Giusti

FIORENTINA-HIBERNIANS 6-0

Fiorentina (4-2-3-1): Lafont, Milenkovic, Pezzella, Hugo, Hancko, Benassi, Nørgaard, Gerson, Chiesa, Thereau, Muriel. A disp.: Dragowski, Laurini, Biraghi, Ceccherini, Eysseric, Simeone, Pjaca, Mirallas, Dabo, Veretout, Montiel, Edimilson, Vlahovic, Diks. All.: Pioli

Hibernians (4-4-2): Briffa, Ntow, Radojevic, Agius, Vella D., Dias, Xuereb, Degabriele, Mbong, Fonseca, Taylon. A disp.: Abela, Zammit, Portelli, Ellul, Vella A., Cassar, Falzon, Spiteri, Gatti. All.: Sanderra

Arbitro: Fyodor Zammit

Marcatori: 6′ e 44′ Benassi, 16′ (rig.), 17′ e 39′ Muriel, 23′ Thereau

FIORENTINA-GZIRA UNITED 2-0

Fiorentina (4-3-3): Dragowski, Laurini, Ceccherini, Hancko, Biraghi, Dabo, Veretout, Edimilson, Pjaca, Simeone, Mirallas. A disp.: Lafont, Milenkovic, Norgaard, Eysseric, Gerson, Montiel, Pezzella, Benassi, Chiesa, Vlahovic, Muriel, Hugo, Brancolini, Thereau. All.: Pioli

Leggi anche:   Pioli: «Bravo Chiesa. Fra Muriel e Simeone non c'è dualismo». Ma perchè non li mette insieme?

Gzira United (4-3-1-2) Haber, Soares, Barbosa, Borg, Briffa, Muscat, Scerri, Corbolan, Cohen, Mengolo, Garba. A disp.: Curmi, Gatt Baldacchino, Zarate, Samb, Brincat, Moad, Schembri, Domoraud, Lokando All.: Abdilla

Marcatori: 3′ (aut.) Borg, 8′ Veretout