Valtiberina, Matteo Tarducci è il nuovo presidente

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPrint this pageEmail this to someone

È Matteo Tarducci il nuovo presidente di Confesercenti Valtiberina. L’imprenditore del settore dei pubblici esercizi è stato nominato ieri dal consiglio direttivo. Ha 41 anni e da 6 anni gestisce il “Caffè delle Stanze” di Sansepolcro, lo storico punto di ritrovo della comunità biturgense, da generazioni. Raccolta la passione di famiglia, Matteo Tarducci, porta avanti l’attività avviata negli anni Settanta dai genitori. Adesso Matteo Tarducci è stato indicato alla presidenza dell’associazione di categoria della vallata. “Ho a cuore – puntualizza il presidente Matteo Tarducci – lo sviluppo della Valtiberina. Il mio impegno sarà rivolto non solo a Sansepolcro, ma anche ad Anghiari e agli altri centri del territorio. Penso a Monterchi, Caprese Michelangelo, Pieve Santo Stefano senza dimenticare i comuni della montagna e tutti gli altri. È importante che l’intero territorio possa svilupparsi e credo quindi fondamentale avviare progetti e strategie intorno alla promozione del turismo”. Per Tarducci quindi lo sviluppo economico passa anche attraverso il turismo, un settore che ha però bisogno di maggior attenzione. “Ritengo il settore turistico – aggiunge il presidente Tarducci – la fonte essenziale per il sostentamento della zona ma ha bisogno di essere rilanciato. C’è bisogno di dare una accelerata sulle presenze turistiche cercando di ampliare e migliorare tutto ciò che ruota intorno alla rete museale e, per esempio, ai cammini di Francesco. Lo sviluppo turistico dovrà passare necessariamente attraverso la valorizzazione delle reti museali, attraverso la sinergia con la rete commerciale tradizionale e la promozione della rete ristorativa e dei prodotti tipici locali”. Tarducci inoltre lancia una sollecitazione ai sindaci dei comuni della Valtiberina: “solleciterò la costituzione, entro dicembre, dell’ambito territoriale per il turismo. Questa struttura, prevista e ideata dalla Regione Toscana, sarà lo strumento per gestire in maniera associata fra i comuni il settore turistico, in tema di accoglienza e promozione del territorio”. Il primo atto del neo presidente di Confesercenti Valtiberina sarà quindi quello di scrivere immediatamente una lettera ai sindaci invitandoli a fare presto, per non perdere risorse ed opportunità future di promozione e strategie territoriali che vedano coinvolte anche le associazioni e le imprese.
Primaria, secondo Matteo Tarducci, anche la viabilità per lo sviluppo della Valtiberina. “C’è bisogno – conclude il neo presidente di Confesercenti Valtiberina – di maggiore attenzione nel velocizzare la sistemazione e il completamento delle principali vie di comunicazione del territorio per collegare la valtiberina al resto del centro Italia. Penso alla E 45 e alle la Due mari, arterie fondamentali sia per il turismo che per sviluppo del commercio e dell’industria”.

 

Leggi anche:   Maltempo, Toscana: Rossi chiede stato d'emergenza nazionale