Moda: sequestrate borse contraffatte. Tre arrestati: un cinese e due residenti a Scandicci e Lastra a Signa

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPrint this pageEmail this to someone

Tre arresti e sequestri di merce per circa un milione e 200mila euro. E’ stata scoperta dalla Guardia di finanza una filiera del falso specializzata nella realizzazione e commercializzazione di articoli di pelletteria contraffatti, di altissima fattura, prodotti in un capannone di Capraia e Limite (Firenze) e poi venduti per lo più on-line. Agli arresti, in esecuzione di una misura di custodia cautelare ai domiciliari disposta dal gip di Firenze Fabio Frangini, sono finiti un 40enne cinese, un 45enne di Lastra a Signa (Firenze) e un 44enne di Scandicci (Firenze).

Sequestrato il capannone laboratorio, nel quale sono stati trovati cinquemila pezzi contraffatti, per un valore complessivo di 1.200mila euro. Nel capannone, di oltre 200 metri quadrati, è stata trovata l’attrezzatura per la lavorazione delle pelli, oltre a punzoni e cliché indispensabili per rendere gli, articoli identici agli originali. Agli arrestati viene contestato il reato di associazione a delinquere finalizzata alla produzioni e commercializzazione di prodotti recanti marchi contraffatti.

 

Leggi anche:   Firenze, Uffizi: tagliacode, il sistema funziona. Ponte dei Santi: boom di visite