Arezzo: due impiegati morti intossicati da gas nell’archivio di Stato

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPrint this pageEmail this to someone

Due persone sono morte a causa di una fuga di gas in un locale dell’Archivio di Stato di Arezzo: si tratta di due dipendenti che sarebbero rimasti intossicati. Una terza persona è stata soccorsa dal 118. L’allarme è scattato intorno alle otto nella sede dell’Archivio in piazza del Commissario, nel centro di Arezzo, al momento dell’entrata dei dipendenti al lavoro. Sul posto polizia, carabinieri, vigili urbani e del fuoco. Zona transennata ed edificio evacuato. Da una prima ricostruzione sembra che i due impiegati deceduti siano rimasti intossicati da un gas inodore, l’Argon, sprigionatosi dal sistema antincendio. I due si sono sentiti male dopo essere andati ad effettuare un controllo in un locale-ripostiglio perché era scattato l’allarme dell’antincendio.

La procura di Arezzo ha aperto un’inchiesta sulla morte stamani dei due dipendenti dell’Archivio di Stato. La pm incaricata, Laura Taddei, ha effettuato anche un sopralluogo. L’edificio è stato intanto posto sotto sequestro.

Leggi anche:   FMI: Italia a crescita zero nel 2019, +0,5% nel 2020