Sampdoria-Fiorentina: la Lega conferma le 17 del 19 settembre. Tifosi doriani in rivolta

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPrint this pageEmail this to someone

La Lega calcio di serie A ha deciso di non modificare l’orario di Sampdoria-Fiorentina, recupero della prima giornata di campionato, in programma mercoledì 19 settembre alle 17. La Regione Liguria, il comune di Genova e la stessa Samp avevano chiesto lo spostamento della gara alle 20,45 per le gravi difficoltà di traffico che Genova, dopo il crollo del ponte Morandi, deve quotidianamente affrontare. A maggior ragione dopo la riapertura delle scuole e con il Salone nautico.

La Lega ha riposto che il 19 settembre sono in calendario partite di Champions e non è possibile programmare concimitanze con il campionato. La decisione ha provocato la rivolta dei tifosi sampdoriani che accusano la Lega di essersi piegata alla logica dei diritti televisivi. I tifosi sampdoriani annunciano che, per rispetto di Genova e dei gravissimi problemi che la città sta affrontando, diserteranno la partita. Praticamente a Marassi mancheranno ventimila persone. Il rischio? Giocare in uno stadio semivuoto. Spazi di trattativa? Praticamente nessuno. Resta un’ultima possibilità teorico: una nuova richiesta della Sampdoria, magari d’intesa con la Fiorentina, di rinviare la partita ad altra data. Ma, vista la situazione, ora è muro contro muro.

 

Leggi anche:   Firenze: il Parco della Piana sarà più vasto, 83 ettari. Annuncio del sindaco Nardella