La situazione a Montecatini Terme. Commercianti, interviene la Confesercenti!

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPrint this pageEmail this to someone

Le terme del Tettuccio a Montecatini TermeEra inevitabile che arrivasse un annuncio di protesta, di fronte al declino ed alla paralisi infinita delle Terme, in assenza di strategia per l’uscita dalla crisi. Il commercio di vicinato e quello su area pubblica, compreso il mercatino Grocco/La Salute, per non parlare di quello al di sotto della ferrovia, pagano un salasso elevato. Siamo giunti alla drammatica situazione che molte attività incassano giornalmente meno di 100 euro. Così non c’è prospettiva di vita. Le attività alberghiere cercano di resistere con margini ridotti all’osso. Tutte le attività economiche dai pubblici esercizi al mercato immobiliare ovviamente subiscono pesantemente questo stato dei fatti. La crisi delle Terme e della città si somma a quella della mancata ripresa economica e dei consumi. Prima la grande distribuzione ha fatto piazza pulita dei negozi alimentari. Oggi la globalizzazione con l’aumento esponenziale delle-commerce (vedi i dati di Amazon) causa la morte dei negozi dei centri storici delle città. Senza una Montecatini con le Terme rilanciate e funzionanti, bella e accogliente, in grado di attrarre turisti tutto il commercio subirà un colpo mortale. Confesercenti, il cui unico scopo è rappresentare le imprese del commercio e del turismo alberghiero, continua a ritenere fondamentale l’unità delle categorie, poiché finché si dice che è colpa degli uni o degli altri si dovrebbe avere imparato che non si va da nessuna parte e che sulla divisione ci gioca chi non vuole fare scelte nellinteresse generale. Ricordiamo che le Terme sono un patrimonio né di destra, né di sinistra, né dei 5 stelle, ma del Comune di Montecatini e, dunque, di tutti i montecatinesi, in primo luogo.
Sulla base di questa linea, Confesercenti ha assunto da anni sulle Terme posizioni e iniziative chiare, costruttive per la rinascita della città. Ultimamente abbiamo ulteriormente precisato le nostre richieste alla Regione ed al Comune.

Esse sono le seguenti:

1. Le Terme devono essere cedute a gruppi imprenditoriali privati e da essi gestite. Chi pensa che possa essere il pubblico a garantire un futuro è fuori della realtà.
2. Occorre creare le condizioni affinché gruppi privati siano interessati allacquisto. Montecatini Terme è ancora un brand vivo.

3. Sono indispensabili, perciò: – garanzie su procedure chiare e trasparenti – impegno della proprietà a sostenere i privati nel rapporto con le banche per la sistemazione del debito esistente la definizione ragionevole e concordata del costo delle azioni della Spa Terme – piano dinvestimenti pubblici per dare competitività alle Terme, quali, oltre al raddoppio della Ferrovia, la terza corsia della FI-MA e la relativa uscita allaltezza dei tempi, un efficace rapporto con gli aeroporti – interventi della Regione e del Governo, anche utilizzando finanziamenti europei ai fini di rendere competitiva la città. Il restauro del Tettuccio, patrimonio architettonico e culturale decisivo per la città e la valorizzazione del Parco della Pineta sono assolute priorità.
4. I gruppi privati interessati dovranno presentare il piano industriale con gli investimenti necessari al rilancio delle Terme.

In assenza di scelte strategiche della proprietà la protesta, pur legittima, non potrà evitare il fallimento delle Terme al buio. Sarebbe un disastro. E giusto pretendere una soluzione guidata.
Chiediamo, pertanto, in modo accorato e determinato, al Sindaco Bellandi di farsi promotore, nei tempi più rapidi possibili, di uniniziativa che veda la fondamentale presenza della Regione, nella quale la proprietà delle Terme porti a conoscenza delle imprese e della città la strategia concreta per uscire dalla stato attuale di immobilismo e dalla crisi ormai non più sopportabile.

Leggi anche:   Politica: a Paolo Bartolozzi targa alla memoria nel comune di Rufina

15 settembre 2016

Riccardo Bruzzani e Maurizio Innocenti

Calendario Tweet

ottobre 2022
L M M G V S D
« Set    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31