Forteto: Cassazione rigetta ricorso e conferma condanna Fiesoli e Tardini

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPrint this pageEmail this to someone

La Corte di Cassazione ha rigettato i ricorsi di Rodolfo Fiesoli, guru del Forteto e Daniela Tardani, confermando la sentenza della Corte d’Appello di Firenze del 26 ottobre 2018 per i fatti del Forteto. È definitiva la condanna per Rodolfo Fiesoli, 78 anni, il ‘profeta’ e fondatore della comunità Il Forteto per minori disagiati a Vicchio del Mugello, in provincia di Firenze, al centro di una vicenda di maltrattamenti e abusi.
La quarta sezione penale della Cassazione ha rigettato il ricorso di Fiesoli, contro la condanna nell’appello bis a Firenze, il 26 ottobre dello scorso anno, a 14 anni e dieci mesi. Definitiva anche la condanna a 6 anni e quattro mesi per Daniela Tardani, una delle madri affidatarie. Il caso era approdato in Cassazione il 22 dicembre 2017, in quella occasione la Suprema Corte aveva confermato la responsabilità penale di Fiesoli, rinviando ad un appello bis per la rivalutazione di un singolo capo di imputazione. Dopo quella sentenza, il ‘guru’ venne arrestato, ma poi rilasciato perché la condanna non era ancora definitiva.

Leggi anche:   Firenze Rocks 2020: Vasco Rossi aprirà con un suo concerto il 10 giugno 2020