Brexit: Johnson alla Camera dei Comuni, o uscita al 31 Ottobre o elezioni anticipate

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPrint this pageEmail this to someone

Approvazione della legge sulla Brexit in tempo per garantire l’uscita del Regno Unito dall’Ue il 31 ottobre o elezioni anticipate prima di Natale. E’ la sfida lanciata da Boris Johnson ai Comuni introducendo il Withdrawal Agreement Bill. Il premier Tory ha confermato di voler ritirare la legge in caso di ulteriori rinvii e fare poi campagna elettorale sotto lo slogan ‘Get Brexit done’ in alternativa al leader laburista Jeremy Corbyn, additato come sostenitore di una linea dilatoria e di rifiuto dell’esito referendario del 2016. Boris Johnson ha presentato l’accordo da lui raggiunto con Bruxelles sulla Brexit, e il pacchetto di leggi attuative del Withdrawal Agreement Bill introdotto oggi in Parlamento per quello che il governo spera poter essere un iter sprint, come «il più grande recupero di controllo di sovranità nella storia britannica. Io credo che approvando questo accordo e questa legislazione potremo voltare pagina e consentire a questo Parlamento e a questo Paese di sanare le divisioni e unirsi», ha detto il primo ministro Tory.

Leggi anche:   Seggiolino antiabbandono obbligatorio dal 7 novembre. Si rischia multa e decurtazione 5 punti patente