Von der Leyen: «Gentiloni lavorerà a stretto contatto con Dombrovskis».

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPrint this pageEmail this to someone

«Paolo Gentiloni, politico di grande esperienza, lavorerà a stretto contatto con il vicepresidente esecutivo Valdis Dombrovskis nella prossima Commissione Europea». Lo dice la presidente eletta della Commissione Ursula von der Leyen, a Bruxelles in conferenza stampa presentando la sua squadra. Un modo cortese e gentile, ma fermo, per ribadire che l’autonomia del nostro commissario sarà molto limitata e che sarà sottoposto alla tutela del falco lettone, che già in passato ha attaccato più volte l’Italia per il deficit eccessivo. Un segnale non proprio positivo per la maggioranza governativa, esultante a sproposito.

Il fatto che gli Affari economici vengano affidati ad un Paese con un alto debito pubblico, afferma von der Leyen, «è un tema importante: ne ho parlato in grande dettaglio sia con Paolo Gentiloni che con il presidente del Consiglio Giuseppe Conte. Paolo Gentiloni è un ex primo ministro, con una grande esperienza: sa perfettamente quali sono le questioni difficili che dovremo affrontare. Prima di tutto, nella Commissione Europea siamo europei e per noi è decisivo avere una combinazione ben calibrata, una distribuzione ben equilibrata di vedute e punti di vista. Valdis Dombrovskis è il vicepresidente esecutivo e lavorerà a stretto contatto con Paolo Gentiloni», conclude la presidente eletta.

Leggi anche:   Disegni di Pacciani, fatti in carcere, in mostra a Venezia