svastica vicino a lapide del Museo del Novecento

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPrint this pageEmail this to someone

«Condanniamo con forza e in maniera ferma questo grave atto: Firenze, medaglia d’oro al valore militare, ripudia il nazifascismo. L’antifascismo e’ piu’ forte dell’ignoranza di chi compie tali gravissimi atti». Cosi’l’assessore alla cultura Tommaso Sacchi commenta la notizia del rinvenimento di una svastica vergata sui gradini del Museo Novecento di Firenze, a fianco di una lapide che ricorda il museo come luogo antifascista. Disappunto per quanto avvenuto e’ stato espresso anche dal sindaco Dario Nardella. «Si tratta di un gesto inqualificabile – sottolinea Tommaso Sacchi- tanto piu’ che e’ stato compiuto ai danni di un museo civico,luogo pubblico di cultura e sapere. Non possiamo tollerare quantoaccaduto. Il simbolo vergato sulle scale ci riporta indietro nel tempo agli anni bui della nostra storia, in questo anno importante per la nostra citta’, in cui abbiamo aperto il Memoriale di Auschwitz all’Ex3, custode della nostra memoria. Mi auguro che i responsabili vengano identificati al piu’ presto – conclude l’assessore Sacchi – e paghino per quanto hanno fatto. Provvederemo a cancellare la svastica al piu’ presto».

Leggi anche:   Renzi: fatti i gruppi parlamentari, dopo la Leopolda girerò in macchina per l’Italia e mi rimetto in gioco