Debito pubblico: nuovo record a 2386 miliardi, lo dice Bankitalia

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPrint this pageEmail this to someone

Nuovo record del debito pubblico italiano: a giugno il passivo delle amministrazioni pubbliche «è aumentato di 21,5 miliardi rispetto al mese precedente, risultando pari a 2.386,2 miliardi», un livello mai toccato prima che supera il record di aprile (2.373,3 miliardi). Lo scrive la Banca d’Italia nel rapporto “Finanza pubblica: fabbisogno e debito”. Il debito delle amministrazioni centrali è aumentato di 22,6 miliardi, quello delle amministrazioni locali si è ridotto invece di 1,1 miliardi.

Nei primi sei mesi del 2019 le entrate tributarie sono state pari a 189,3 miliardi, in aumento dell’1,2% (2,2 miliardi) rispetto al corrispondente periodo del 2018. «Al netto di alcune disomogeneità contabili, si può stimare che la dinamica delle entrate tributarie sia stata più favorevole», lo rileva ancora Bankitalia. Nel solo mese di giugno, le entrate tributarie contabilizzate nel bilancio dello Stato sono state pari a 32,7 miliardi, in aumento del 2,4% (0,8 miliardi) rispetto allo stesso mese del 2018.

Leggi anche:   Montella: «Meritavamo di vincere». Gasperini: «Gol Castagne più bello di quello di Chiesa»