Nave Mare Jonio torna nel Mediterraneo

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPrint this pageEmail this to someone

Torna in acqua la nave Mare Jonio di Mediterranea e per questo chiede alla comunità 150.000 euro necessari per completare i preparativi e veleggiare verso la Libia, attenta al richiamo dei battelli e dei gommoni in difficoltà.
«Dopo più di 2 mesi di sequestro, la nave Mare Jonio è libera, quasi pronta per salpare alla volta del Mediterraneo centrale. Una nuova missione di monitoraggio e denuncia di quanto avviene nella frontiera più letale del mondo, senza mai sottrarsi all’obbligo di salvare vite e portarle al sicuro. Salperemo nonostante le multe, i divieti e i decreti. Perché l’umanità non si ferma con le minacce o le ingiunzioni». È quanto si legge sul sito web di Mediterranea Saving Humans, la rete delle associazioni italiane che con Nave Mare Jonio e Nave Alex nei mesi scorsi ha monitorato il Mediterraneo centrale, salvando vite, e che lancia una nuova campagna di sottoscrizione popolare.
‘«Ci sono però serbatoi da riempire, cambuse da rifornire, equipaggi da comporre – prosegue Mediterranea – e attrezzature indispensabili al salvataggio da acquistare. Per tornare in mare, per farlo subito, c’è bisogno del sostegno di tutte e tutti. Per farlo, per riempire Mare Jonio e metterla in sicurezza, servono 150mila euro. Ognuno può dare il suo contributo: donare è un atto di umanità. ‘Chiediamo di aiutare Mare Jonio a tornare a navigare – conclude Mediterranea – perché è salvando gli altri che ci salveremo insieme».

Leggi anche:   attrice aggredita e mandata all’ospedale da marocchino irregolare. Arrestato dai carabinieri