Consiglio dei ministri: via libera al decreto sicurezza bis. in manovra flat tax e taglio delle tasse

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPrint this pageEmail this to someone

Il Consiglio dei ministri ha approvato il decreto legge sicurezza bis. Habemus decretum: è un passo in avanti per la sicurezza. Lo dice il leader della Lega e vicepremier Matteo Salvini in conferenza stampa a Palazzo Chigi. «Sono i diciotto articoli pronti, rivisti e rimeditati da tempo. Tre le finalità: lotta all’immigrazione clandestina, al centro anche del comitato per l’ordine e la sicurezza che si è svolto stamattina e registra notevoli passi in avanti; c’è un capitolo cui tengo particolarmente che inasprisce le sanzioni per chi agisce con caschi, bastoni o mazze contro le forze dell’ordine; c’è l’assunzione di 800 uomini e donne di personale amministrativo per gli uffici giudiziari, per 28 milioni di euro, per eseguire le pene dei condannati in via definitiva che sono 12mila solo a Napoli e provincia».

Il decreto sicurezza bis è troppo repressivo? No, abbiamo specificato che gli episodi di violenza durante pubbliche manifestazioni debbano prevedere concreto pericolo a persone o cose con l’utilizzo di razzi, petardi, mazze o bastoni. Non penso che la libertà di pensiero di qualunque italiano passi attraverso strumenti di questo tipo”. Lo dice il leader della Lega e vicepremier Matteo Salvini in conferenza stampa a Palazzo Chigi.

Quanto alle prospettive Salvini annuncia: «Abbiamo riunioni in agenda, ribadisco a nome non solo della Lega, che flat tax e taglio delle tasse dovranno far parte della prossima manovra».

Leggi anche:   Gp F1 Monza: primo Leclerc, la Ferrari vince a Monza dopo 9 anni. 2° Bottas, 3° Hamilton