Autostrada A1: via libera alla terza corsia Incisa Reggello-Valdarno. Le opere previste nei comuni

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPrint this pageEmail this to someone

Via libera alla realizzazione della terza corsia dell’Autostrada A1 nel tratto Incisa – Valdarno. La Conferenza dei servizi che si è tenuta stamattina, 15 maggio, a Roma, ha accolto quanto deliberato dalla Giunta Regionale Toscana che aveva raccolto e sostenuto le richieste dei Comuni toccati dall’opera. La Regione ha svolto un importante ruolo di coordinamento che ha favorito il dialogo tra Autostrade e gli enti locali, permettendo di trovare un accordo anche sulle opere connesse e collegate alla terza corsia autostradale.

Soddisfazione da parte dell’assessore regionale e dei sindaci dei Comuni territorialmente interessati, Figline Incisa Valdarno, Reggello, San Giovanni
Valdarno e Terranuova Bracciolini, che hanno ricordato come la terza corsia autostradale sarà strategica, assieme alle opere accessorie che sono
entrate a far parte delle prescizioni realizzative impartite a Società Autostrade e destinate a migliorare complessivamente la mobilità della vallata. Inoltre, la terza corsia sulla A1, nel tratto Incisa Reggello-Valdarno (dal Km 317+265 al Km 335+701), darà continuità ai lavori conclusi o in corso
nel tratto a nord, da Incisa al confine regionale. Di seguito le opere che saranno realizzate in connessione con i lavori per terza corsia dell’autostrada:

Comune Figline e Incisa – Per quanto riguarda la viabilità di accesso al ponte esistente sull’Arno, saranno realizzati interventi che interesseranno la riva destra e sinistra, con opere consistenti nell’adeguamento delle rotatorie esistenti tra via Pertini e viale Pamapaloni, e all’incrocio fra Via Amendola e Via Toti. Inoltre sarà realizzata un’ulteriore rotatoria in corrispondenza dell’intersezione tra via Pertini e via Don P. Mazzolari. Considerato l’intenso transito pedonale e ciclabile fra le due sponde del fiume Arno, al fine di limitare le interferenze fra lo stesso ed il traffico viario, sarà realizzato un nuovo attraversamento ciclopedonale sull’Arno con un sottoattraversamento della ferrovia e dell’A1, in modo da liberare tutta la carreggiata del ponte al servizio del traffico veicolare.

Comune di Reggello – Sarà delocalizzata la scuola materna dei Ciliegi, in quanto interferisce con l’ampliamento. Per l’Asilo nido di Prulli verranno previste adeguate misure a protezione. Per quanto riguarda la mobilità locale risulta di fondamentale importanza la congiunzione tra il lotto 1 ed il lotto 3 della SR 69 a carico della Regione Toscana, pertanto il tratto interessato dal lotto 2, all’interno del centro abitato di Prulli e di collegamento tra i citati lotti 1 e 3, sarà modificato ed adeguato così da avere le caratteristiche coerenti con la nuova categoria del tracciato. Fornite garanzie anche per il nuovo cavalcavia di ricavo adeguato alla portata di 50 tonnellate.

Comune di San Giovanni Valdarno – Verrà realizzata una pista ciclabile nel Lungarno F.lli Cervi (Sp. 7), con la realizzazione di un nuovo sottopasso ciclabile in affiancamento a quello esistente sulla Sp. 7, oltre all’adeguamento della viabilità SP 11 – Via Poggilupi e alla realizzazione di una rotatoria. Il MIT ha dato disponibilità, a seguito delle motivazioni espresse da Comune e Regione, a recepire le richieste di realizzazione o di una passerella ciclopedonale a fianco del Ponte Ipazia o il Bypass tra via della Resistenza e via delle Caselle, ai fini del decongestionamento del traffico.

Comune di Terranuova Bracciolini – Sarà realizzata da Autostrade parte della Bretella di collegamento tra Coste e Casello Valdarno che è in fase di progettazione ad integrazione del finanziamento della Regione e del Comune che completerà l’opera. Sarà inoltre realizzato un nuovo ponte a nord di Ponte Mocarini al fine di rendere più scorrevole l’ingresso e l’uscita dall’autostrada per evitare gli accumuli di traffico che attualmente si verificano in alcune fasce orarie.

Leggi anche:   interruzioni e deviazioni di traffico nella settimana dal 15 luglio

Ernesto Giusti