Moda, cibo, turismo e architettura. Prato capitale dell’economia circolare con il festival Recò

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPrint this pageEmail this to someone

AGIPRESS – Prato capitale della sostenibilità e rigenerazione. E’ la sfida della prima edizione di Recò, l’unico festival in Toscana dedicato all’economia circolare, che si terrà dal 21 al 24 marzo diffuso per la città in un percorso di incontri, musica, teatro. Il tema sarà declinato intorno a quattro aree d’interesse: moda, cibo, turismo e architettura. Il festival è organizzato dalla Regione Toscana e Toscana Promozione con il coordinamento del Comune di Prato. La direzione artistica è affidata ad Alessandro Colombo che vanta una lunga esperienza nell’ambito formativo delle industrie creative e delle imprese culturali.

Saranno quattro giorni di eventi per 19 location per raccontare e interagire con le migliori pratiche nell’ambito della sostenibilità e rigenerazione. L’economia circolare sarà raccontata attraverso incontri (talk) con i massimi esperti in materia; concerti e eventi per famiglie alternati a spettacoli teatrali e performance nei distretti industriali e aziende (il cuore pulsante della città). “Non si butta via nulla” è la filosofia che Prato ha applicato all’industria del tessile, alla rigenerazione urbana, alla rete idrica e, come da tradizione toscana ai suoi piatti più noti. Tra li eventi annunciati il concerto di Elio e Prosseda, il 23 marzo, al Metastasio (da oggi sono aperte le prevendite sul sito del teatro): un viaggio originale, divertente e raffinato nella storia della musica, da Rossini a Mozart, alle canzoni moderne che vedranno Elio interpretare, tra gli altri, Don Giovanni e il Barbiere di Siviglia. (Agipress)