Reddito di cittadinanza: ci sono i soldi per 260.000 invalidi, ma slitta il Consiglio dei ministri

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPrint this pageEmail this to someone

Un tesoretto di 400 milioni per il reddito di cittadinanza. Che «non perde 400 milioni, anzi c’è un tesoretto di 400 milioni perché – ha spiegato Luigi di Maio a Radio Anch’io – alzando la soglia dei soggiornanti a 10 anni, abbiamo ridotto la platea degli stranieri e ci avanzano questi soldi che ridistribuiremo in pensioni di cittadinanza e di invalidità e nei centri di impiego».

«Sì, i soldi per gli invalidi ci sono – dice – i 260mila invalidi che percepiscono un trattamento avranno accesso al programma del reddito di cittadinanza senza doversi riqualificare per il lavoro e avranno una pensione a 780 euro se sono da soli, mentre se stanno in un nucleo familiare il nucleo avrà 1300 euro e chi è in famiglia, per esempio la mamma, avrà la possibilità di stargli vicino senza dover cercare un lavoro».

Di Maio ha spiegato ulteriormente che la platea dei beneficiari è stata ridotta per gli stranieri alzando la soglia che fissa il periodo di residenza in Italia per accedere al reddito di cittadinanza a 10 anni.

Intanto slitta il cdm che dovrebbe varare il decreto sul reddito di cittadinanza e quota 100. La riunione del governo per dare il via libera alle misure, a quanto risulta, dovrebbe essere rinviata alla prossima settimana.

Leggi anche:   Moscovici, commissario Ue, attacca l’Italia. E’ un pericolo per l’Eurozona