Nuovo centro operativo della polizia stradale inaugurato a Firenze Nord

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPrint this pageEmail this to someone

La Polizia Stradale della Toscana inaugura il C.O.P.S. Alla presenza di autorità istituzionali, operatori Polstrada, funzionari della Direzione del IV Tronco della Società autostrade per l’Italia SpA, Ospiti, è stato ufficialmente inaugurato nel pomeriggio di oggi 29 il nuovo Centro Operativo Polizia Stradale, C.O.P.S. Una super sala operativa che gestisce già da qualche giorno le attività di tutte le pattuglie della Specialità sia sulle autostrade toscane di competenza- A/1, A/11, A/12, A/15 – che sulla restante viabilità.
Nei locali di autostrade per l’Italiagià occupati dal C.O.A. (centro operativo autostradale), infatti, si e’ materialmente trasferito dalla sede fiorentina di via Sercambi il C.O.C. ( centro operativo compartimentale). Il contatto diretto, fisico, tra il personale delle due sale operative ha lo scopo di rendere più efficace e più efficiente il lavoro delle pattuglie della Polizia Stradale della nostra regione in servizio sia sulla viabilità autostradale che su quella ordinaria di primaria importanza come la S.G.C. la FI-PI-LI, l’ Autopalio FI-SI, il raccordo autostradale SI- Bettolle, la SS.1 Aurelia.
Va aggiunto che il C.O.P.S. opera in stretta sinergia con la sala operativa della direzione del IV Tronco, tant’è che le due strutture, poste al secondo piano dell’immobile, sono in locali contigui e in costante dialogo tra loro.
Come ha esordito nel suo intervento il Dirigente Superiore Polstato Paolo Maria Pomponio, dirigente del Compartimento della Polizia Stradale della Toscana, il coordinamento del neo-costituito C.O.P.S e’ stato decisivo nel salvare una bimba tedesca di 2 anni in vacanza in Italia con i genitori che colta da violento malore deve la sua salvezza al tempestivo intervento di due agenti di pattuglia sulla A/12, la Sestri Levante- Livorno. Il padre commosso e riconoscente ha ringraziato i giovani poliziotti appellandoli in inglese << My Angels>>.
I successivi interventi del direttore del IV Tronco Autostrade Alessandro Melegari, del questore della provincia di Firenze Alberto Intini, del prefetto della provincia fiorentina Laura Lega e a concludere del prefetto direttore centrale delle Specialità Roberto Sgalla hanno tutti sottolineato, a vario titolo, la valenza della realizzazione, che garantirà un utilizzo più razionale delle risorse e maggiore tempestività di intervento, a tutto vantaggio del cittadino – utente della strada.
A chiusura dell’incontro il cappellano della Polizia di Stato mons. Luigi Innocenti ha benedetto i locali intestati all’agente scelto Gianfranco Costantini, deceduto in autostrada l’8 agosto 2000 nell’adempimento del dovere.

Leggi anche:   Montella: «Che peccato quel tiro di Castrovilli respinto da Vlahovic»