Fiorentina battuta 1-0 dal Venezia, tafferugli fra tifosi e bombe carta, feriti

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPrint this pageEmail this to someone

Tafferugli oggi a Moena, in Trentino, prima della partita Fiorentina-Venezia, con anche il lancio di una bomba carta, che avrebbe ferito tifosi veneti, in modo non grave. Le due tifoserie sono state divise dalle forze dell’ordine e la partita si è tenuta regolarmente. L’ultima amichevole della Fiorentina si è chiusa con una sconfitta per i viola per 1-0 contro il Venezia. Di Segre al 90′ il gol-vittoria con un gran tiro dalla distanza. La squadra di Pioli, che domani lascerà Moena dopo 15 giorni, ha fallito un rigore con Veretout conquistato da Chiesa e ha colpito un palo con Simeone, il tutto su un campo al limite dell’impraticabilita’ per il forte acquazzone che si è abbattuto per ore sulla val di Fassa. A macchiare però la gara odierna soprattutto gli scontri tra un gruppo di ultrà viola e veneziani all’interno del Viola Village che ha costretto l’intervento delle forze dell’ordine e dei medici per soccorrere due feriti alla testa tra i tifosi del Venezia. «Quando avvengono certe cose meno se ne parla è meglio è» ha detto Pioli. Poi sulla sentenza del Tas: «Dispiace per la tempistica, noi ci impegneremo a questo punto per lottare per l’Europa sul campo. Il mercato? Mi aspetto ancora qualcosa».

Leggi anche:   Codice giallo per tutta la giornata di lunedì 22 ottobre