Mondiali 2018: la Francia batte il Belgio 1-0 e vola in finale, applaudita da Macron

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPrint this pageEmail this to someone

La Francia supera il Belgio 1-0 e accede alla terza finale della sua storia dopo quella vittoriosa di Parigi 1998 e quella di Berlino 2006, sconfitta dall’Italia, nella partita della famosa testata di Zidane a Materazzi. Il Presidente Macron, in cerca di recuperare popolarità dopo il crollo verticale patito in un anno, è in tribuna per incitare i bleues ed esulta alla rete decisiva di Umtiti.

Al fischio d’inizio i Diavoli rossi tentano di sorprendere subito i bleu e si lanciano subito in avanti: De Bruyne, servito al limite, finta il tiro e apre sulla destra per Chadli che cerca il traversone trovando la respinta di Hernandez. Per i primi 10 minuti dominio del Belgio, che ci prova con Chadli e Witsel e poi al 9′ verticalizzazione di De Bruyne per Hazard, ottima la lettura di Varane che chiude bene il numero 10 avversario. La Francia replica in velocità e al 13′ una verticalizzazione di Pgba per Mbappè che lascia sul posto Vertonghen e si invola verso la porta di Courtois. Bravo il portiere del Chelsea ad uscire in presa bassa e far sua la sfera. Al 16 de al 18′ sale in cattedra Hazard che prima fa partire un destro potente da dentro l’area di sinistra con deviazione decisiva di testa di Varane, poi entra in area defilato sulla sinistra e prova il diagonale mandando il pallone di poco sul fondo. L’occasione migliore per i belgi, che fin qui dominano, al 27′, sugli sviluppi del corner battuto da Chadli, Anderweireld col sinistro cerca la porta trovando la grandissima parata di Lloris che vola sulla propria destra e devia nuovamente in angolo.

Nell’ultimo quarto d’ora entra in scena la Francia, con le progressioni di Pogba e le azioni ficcanti di Griezmann. Che al 33′ spedisce alto dal limite, poi in ripartenza si fa tutto il campo con la palla al piede e prova il sinistro dal limite, ma la palla termina abbondantemente fuori dalla specchio della porta. Quindi bella azione di Mbappè, che lancia in area Pavard; il terzino prova a soprendere Courtois sul secondo palo, ma il numero uno del Chelsea riesce a deviare in angolo col piede destro.

Buon primo tempo del Belgio con la Francia uscita fuori solo nei minuti finali. Grandi protagonisti i due portieri con Lloris che salva i galletti sul tiro di Alderweireld e con Courtois che evita le beffa sull’inserimento in area di Pavard.

Cambia la musica nel secondo tempo, Francia più intraprendente, Belgio che spinge meno e al 51′ il gol che decide la partita: corner battuto forte sul primo palo da Griezmann, Umititi si avventa sul pallone, anticipa Fellaini e infila Courtois. Adesso la Francia domina e al 56′ in contropiede Pogba lancia in velocità Mbappè. Apertura intelligente della punta del Psg per Matuidi che dal limite prova il sinistro trovando la respinta di Alderweireld. E un minuto dopo bella azione tutta di prima al limite dell’area di Griezmann, Matuidi, Mbappè, Giroud col numero 10 francese che smarca col tacco la punta del Chelsea, bravo Courtois a chiudere in due tempi. Neppure l’ingresso di mertensa cambia le cose per il belgio, anzi nel recupero Tolisso solo davanti a Courtois si fa deviare il tiro dal portiere belga.

Leggi anche:   FMI: per l’Italia crescita al ribasso

TABELLINO:

FRANCIA (4-2-3-1): Lloris; Pavard, Varane, Umtiti, Hernandez; Pogba, Kanté; Mbappé, Griezmann, Matuidi; Giroud. CT: Deschamps.

BELGIO (3-5-2): Courtois; Alderweireld, Kompany, Vertonghen; Dembelé, Fellaini, Witsel, Chadli, de Bruyne; E. Hazard, Lukaku. CT: Martinez

Arbitro Andrés Cunha, Uruguay