Governo: nominati 39 sottosegretari e 6 viceministri. Domani 13 giugno il giuramento

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPrint this pageEmail this to someone

Il Consiglio dei ministri, nella riunione svoltasi in serata, ha provveduto al completamento della squadra di governo, nominando 6 viceministri e 39 sottosegretari. «Oggi abbiamo portato persone competenti e di capacità: questo è il governo del cambiamento». Così il ministro Riccardo Fraccaro al termine del Cdm che ha provveduto alla nomina.«Ora auspichiamo che anche le commissioni partano celermente. Il parlamento inizi a legiferare anche se l’importante non è la quantità delle leggi che produrrà ma la qualità.»

Non abbiamo parlato di deleghe, le faremo in settimana, entro giovedì. Lo ha annunciato il ministro dei rapporti con il Parlamento, Riccardo Fraccaro al termine del cdm aggiungendo che la cerimonia di giuramento è prevista per mercoled’ 13 giugno alle 13 a Palazzo Chigi.

Alla presidenza del Consiglio dei ministri: Guido Guidesi, Vincenzo Santangelo, Simone Valente (Rapporti
con il parlamento e democrazia diretta); Mattia Fantinati (Pa); Stefano Buffagni (Affari regionali e autonomie); Giuseppina Castiello (sud); Vincenzo Zoccano (Famiglia e disabilità); Luciano Barra Caracciolo (Affari europei); Vito Claudio Crimi (Editoria); Vincenzo Spadafora (Pari opportunità e giovani).

Agli Esteri: Emanuela Claudia del Re; Manlio Di Stefano; Ricardo Antonio Merlo; Guglielmo Picchi.

All’Interno: Stefano Candiani; Luigi Gaetti; Nicola Molteni; Carlo Sibilia.

Alla Giustizia: Vittorio Ferraresi; Jacopo Morrone.

Alla Difesa: Angelo Tofalo; Raffaele Volpi.

All’Economia: Massimo Bitonci; Laura Castelli; Massimo Garavaglia; Alessio Mattia Villarosa.

Allo Sviluppo economico: Andrea Cioffi; Davide Crippa; Dario Galli; Michele Geraci.

Alle Politiche agricole alimentari e forestali: Franco Manzato; Alessandra Pesce.

All’Ambiente, tutela del territorio e del mare: Vannia Gava; Salvatore Micillo.

Alle Infrastrutture e trasporti: Michele Dell”Orco; Edoardo Ri; Armando Siri.

Al lavoro e le politiche sociali; Claudio Cominardi; Claudio Durigon.

All’Istruzione, università e ricerca: Lorenzo Fioramonti; Salvatore Giuliano.

Ai Beni e attività culturali e il turismo: Lucia Borgonzoni; Gianluca Vacca.

Alla Salute: Armando Bartolazzi; Maurizio Fugatti.

Leggi anche:   Mondiali 2018: la Croazia (2-0), con un gol per tempo, si sbarazza facilmente della Nigeria