Morto Duccio, il 29enne travolto dall’auto condotta da un rom. Il sindaco dichiara il lutto cittadino

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPrint this pageEmail this to someone

E’ stato dichiarato morto Duccio Dini, il 29enne investito ieri da una delle auto coinvolte in un inseguimento in via Canova a Firenze. L’uomo era stato portato al pronto soccorso di Careggi in condizioni disperate per le gravi ferite riportate, e ricoverato in terapia intensiva. Intorno alle 12 erano iniziate le procedure per l’accertamento di morte. La famiglia ha dato il consenso alla donazione degli organi. Secondo quanto appreso, all’espianto parteciperà anche un medico legale incaricato dalla procura di Firenze.

Nella serata di oggi, centinaia di cittadini si sono ritrovati in via Canova per una manifestazione spontanea a sostegno della famiglia di Duccio. Nel pomeriggio all’Isolotto c’era stato un consiglio di quartiere straordinario. In serata anche il Consiglio comunale, col ricordo del sindaco Nardella, che ha annunciato il lutto cittadino.

Una parte del corteo si è staccata e si è avvicinata al campo rom del Poderaccio mentre vengono scanditi slogan contro i nomadi e per il suo smantellamento. Il campo è presidiato da un cordone di forze dell”ordine. Al momento i manifestanti stanno fronteggiando il cordone mentre continuano ad affluire altre persone. Qualche momento di tensione con alcuni manifestanti che hanno cercato di entrare. Poco prima tanti fiori erano stati deposti sul luogo dove Duccio è stato colpito, all’angolo tra via Canova e via Simone Martini.

Leggi anche:   Ponti Vespucci e San Niccolo’ osservati speciali, stesso progettista di Genova