Corea del Nord: no incontro Kim-Trump se stop nucleare è unilaterale

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPrint this pageEmail this to someone

“Il presidente americano Donald Trump sarà un leader fallimentare se segue i suoi predecessori. E in tal caso non c’è alcun interesse a tenere il summit tra leader il 12 giugno se basato sulla richiesta unilaterale di rinunciare agli armamenti nucleari”. La Corea del Nord cambia decisamente i toni finora concilianti e assicura, attraverso la Kcna, che il Paese “non rinuncerà mai al nucleare in cambio di aiuti economici e interscambio con gli Usa”. In altri termini, il modello di denuclearizzazione stile Libia è inaccettabile.
Pyongyang non è interessata ad avere colloqui sul nucleare «che ci spingono in un angolo e ci costringono a rinunciare all’arsenale atomico – ha affermato il vice ministro degli Esteri Kim Kye-gwan -. Sarebbe inevitabile riconsiderare come rispondere al prossimo summit con gli Usa».

Leggi anche:   Juncker: rispettiamo la Ue e respingiamo i nazionalismi. Attacco diretto a Salvini