Caltanissetta: inchiesta su Montante, indagati politici, funzionari pubblici, appartenenti a forze di polizia

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPrint this pageEmail this to someone

Cinque gli arrestati, una persona raggiunta da misura interdittiva, ma sono in tutto 22 gli indagati. Secondo l’accusa avrebbero veicolato informazioni a beneficio di Antonello Montante, divenendo parti dell’articolato sistema informativo e di fuga di notizie che consentiva all’ex presidente di Sicindustria arrestato, di essere via via aggiornato sull’inchiesta che lo riguardava. Nell’elenco, non destinatari di misure restrittive, anche l’ex presidente del Senato ed esponente di Forza Italia Renato Schifani; l’ex generale Arturo Esposito, ex direttore del servizio segreto civile (Aisi); Andrea Cavacece, capo reparto dell’Aisi; Andrea Grassi, ex dirigente della prima divisione del Servizio centrale operativo della polizia; Romeo Letterio, nella qualità di comandante del Reparto operativo dei Carabinieri di Caltanissetta; Gianfranco Ardizzone, ex comandante provinciale della Guardia di finanza di Caltanissetta e poi capocentro della Dia nissena; Mario Sanfilippo, ex ufficiale della polizia tributaria di Caltanissetta. Indagati anche il professore Angelo Cuva e Maurizio Bernava.

Schifani: «Apprendo con stupore l’indagine a mio carico riguardo una mia presunta condotta, che è assolutamente inesistente. Mi riservo, piuttosto, di denunciare per millantato credito chi per ipotesi mi ha coinvolto e fin d’ora sono a disposizione dell’Autorità giudiziaria per comprendere meglio la vicenda ed avviare tutte le iniziative opportune, al fine di tutelarmi da un’accusa palesemente infondata. Rivendico, infine, che non ho mai avuto alcuna amicizia o frequentazione con il signor Montante, a dimostrazione dell’assoluto disinteresse nei confronti di quest’ultimo».

 

Leggi anche:   Le opposizioni sono ancora inesistenti, ma il governo deve fare attenzione ai segnali di un nuovo 2011