Aferpi: ancora non si chiude l’accordo con Jindal

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPrint this pageEmail this to someone

«La trattativa è ancora in corso, ci sono punti che verranno definiti, la valutazione per quello che ci riguarda è positiva, ma non si può concludere stasera». Lo ha affermato Enrico Rossi, presidente della Regione Toscana, a proposito della vicenda Aferpi, e della trattativa per la cessione delle acciaierie di Piombino al gruppo Jindal. «Siamo rimasti d”intesa anche col ministro – ha aggiunto – che nei prossimi giorni verrà fissata la chiusura definitiva della cosa».
Secondo Rossi comunque si lavora per chiudere definitivamente anche se non è stato possibile farlo ieri sera, perché sono intervenuti altri punti che le parti hanno voluto discutere; quindi si farà quanto prima possibile, abbiamo fiducia che si farà.

Rossi, si spiega dalla Regione, ha lasciato dopo le 20 il ministero dello Sviluppo economico, dove era arrivato nell”attesa di una firma che non poi non c’é stata. Con lui anche il sindaco di Piombino, Massimo Giuliani e il consigliere regionale Gianni Anselmi. Un ulteriore viaggio a vuoto.

Leggi anche:   Firenze, tramvia: la linea 3 in funzione dal 30 giugno. La 2 da fine agosto. Nardella in viaggio di prova