Fiorentina-Spal (domenica, ore 12,30): i viola vogliono l’Europa. Della Valle annuncerà che non vende più? Formazioni

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPrint this pageEmail this to someone

Il Milan è avanti solo di due punti e dovrà vedersela con il Napoli. Ecco che per la Fiorentina, reduce da sei vittorie consecutive dopo la scomparsa di Davide Astori, si prospetta la migliore occasione per vincere ancora e puntare decisamente al sesto posto. Pioli garantisce che non ci saranno cali di tensione, nè sottovalutazione della Sapl di Leonardo Semplici: «E’ una partita importantissima, un”occasione per dimostrare il nostro valore,
nel calcio non bisogna mai fermarsi, dobbiamo dare tutto perché questo momento continui il più a lungo possibile. Potrebbe essere la mia centesima vittoria in panchina? Lo apprendo da voi… Ma più che sui numeri dobbiamo restare concentrati sul campo – ha aggiunto il tecnico viola – Alleno un gruppo forte e unito, anche se so che non sarà facile. A Semplici auguro le migliori fortune, ma a partire da lunedì. Di sicuro sta facendo un grande lavoro».

Andrea Della Valle

DELLA VALLE – Intanto a salutare e a spronare la squadra è arrivato il patron Andrea Della Valle, che ha seguito la rifinitura appena rientrato da un viaggio d’affari a Dubai. Dovrebbe assistere a Fiorentina-Spal. Poi parlerà? Se si presenterà ai cronisti, la domanda principale sarà se lui e suo fratello Diego hanno cancellato, o cancelleranno, l’annuncio con il quale intendevano cedere la Fiorentina. A Firenze sono in molti a ritenere che occorra un segnale dalla proprietà in questo senso. E non basta che lo dicano Salica o Cognigni: l’annuncio deve venire da uno dei due fratelli Della Valle. Dopo l’annuncio, è ovvio, ci si aspetta anche un adeguato investimento per la prossima stagione. Non tanta roba: basterebbero tre giocatori d buona levatura, uno per reparto. In particolare un centrocampista forte se dovesse partire Badelj.

L'allenatore della Primavera viola, Leonardo Semplici

Leonardo Semplici

SEMPLICI – Per Leonardo Semplici, allenatore della Spal che torna a Firenze, dove per anni ha guidato la Primavera, sarà una partita fondamentale . «Per le mie origini – ha detto – è normale che tenga in modo particolare a questa partita, davanti a tanti amici la Spal dovrà giocare una partita perfetta. Non so che tipo di accoglienza ci sarà, ma spero che sia benevola». Semplici sa anche che, in questa fase del campionato, deve esserci poco spazio per i sentimentalismi. La sua Spal deve badare al sodo e per centrare l’obiettivo salvezza deve cercare punti su ogni campo. Anche in una partita difficile come contro una squadra in grandissima forma e con il centrocampo da reinventare, viste le assenze di Grassi, Kurtic e Schiattarella. «Dispiace per i tanti infortuni che abbiamo – ha detto il tecnico spallino – ma chi ci sarà farà bene, noi siamo in una serie positiva così come lo è la Fiorentina che è la squadra più in forma del momento, ma noi cercheremo di fare la nostra parte. Uscire dal Franchi con un risultato positivo sarebbe senz’altro un altro passo avanti importante nel nostro cammino verso la salvezza».

Ernesto Giusti

Probabili formazioni

FIORENTINA (4-3-2-1): Sportiello; Milenkovic, Pezzella, Vitor Hugo, Biraghi; Benassi, Veretout, Dabo; Chiesa, Saponara; Simeone. All. Pioli

Indisponibili: Badelj, Lo Faso

SPAL (3-5-2): Meret; Cionek, Vicari, Felipe; Lazzari, Kurtic, Viviani, Everton Luiz, F. Costa; Paloschi, Antenucci. All. Semplici

Indisponibili: Borriello, Dramé, Mattiello, Schiattarella, Grassi.

Leggi anche:   Firenze celebra centenario nascita Nelson Mandela: cerimonia sull'Arengario di Palazzo Vecchio mercoledì 18 luglio

ARBITRO: Orsato di Schio