Migranti: sportello «cinese» all’Osmannoro. Iniziativa dei comuni di Firenze, Sesto, Campi

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPrint this pageEmail this to someone

Inaugurazione ufficiale, all’Osmannoro, dell sportello In.Si.De, nuovo servizio promosso dai Comuni di Sesto Fiorentino, Firenze e Campi Bisenzio, da Ausl Toscana Centro e dalla Regione Toscana (che lo finanzia per quasi due terzi), rivolto a imprese e cittadini insediati nell’area, dov’è forte la presenza della comunità cinese. La novità dello sportello, aperto per i prossimi 10 mesi, è la presenza di operatori sinofoni formati alla mediazione culturale e linguistica al quale ci si può rivolgere per informazioni su certificati e documenti, cittadinanza, ricongiungimento familiare, scuola, attività produttive, pratiche edilizie, servizi di orientamento alle associazioni di categoria e sindacali.

«E’ il sesto progetto pilota sulla sicurezza finanziato dalla Regione Toscana», ha ricordato l’assessore regionale alla legalità Vittorio Bugli. «Con In.Si.De – ha spiegato il sindaco di Sesto Fiorentino, Lorenzo Falchi – offriamo ai cittadini e alle imprese uno strumento di contatto con le tre Amministrazioni, favorendo l’inserimento sociale, l’integrazione e la prevenzione delle situazioni d’illegalità».

 

Leggi anche:   Natale 2018: accesi i tre grandi alberi di Firenze