Livorno: lucertola delle rocce della Namibia in un container dal Gabon

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPrint this pageEmail this to someone

Assomiglia a un iguana, invece è una lucertola. I militari del nucleo operativo della Guardia di Finanza di Livorno ed i carabinieri della stazione forestale di Cecina (Li) hanno affidato all’Acquario di Livorno un esemplare maschio di lucertola delle rocce della Namibia, appunto somigliante all’iguana, recuperato nel porto durante le operazioni di scarico di un container di legname proveniente dal Gabon (Africa). L’intervento è avvenuto dopo la segnalazione da parte del Servizio Fitosanitario della Regione Toscana e dello spedizioniere, i quali, al momento del ritrovamento dell’esemplare, hanno contattato la Guardia di Finanza ed i carabinieri, subito giunti sul posto.

La lucertola è stata riconosciuta come specie delle rocce della Namibia (Agama planiceps), specie che, ad oggi, non rientra tra quelle inserite nella Cites, la convenzione di Washington sul commercio internazionale delle specie in via d’estinzione. Una volta recuperata, la lucertola è stata affidata all’Acquario di Livorno che lo ha prontamente inserito all’interno di un terrario della struttura accanto all’area espositiva che ospita diverse specie di insetti, rettili ed anfibi.

 

Leggi anche:   Firenze: arriva il ghiaccio, Publiacqua consiglia di proteggere i contatori e i tubi