Federconsumatori contro le proroghe ai gestori idrici

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPrint this pageEmail this to someone

«Ribadiamo la nostra contrarietà al meccanismo delle proroghe perché non danno adeguate garanzie per gli utenti di una sostanziale revisione e adeguamento delle convenzioni in atto». E’ la presa di posizione di Federconsumatori Toscana, che prende spunto dalla proroga della concessione per il servizio idrico dell’Ato 4 a Nuove Acque.
Le proroghe, sostiene l’associazione, «producono un ingiustificato aumento delle tariffe a causa della sussistenza di alcuni punti (metodo riconoscimento costi operativi, oneri di concessione) ormai largamente superati». In più, secondo Federconsumatori, «rischiano di dilazionare e compromettere» l’avvio di un percorso di gestione unitaria del servizio idrico in Toscana, come previsto dalla legge che prevede alla scadenza della concessione di Publiacqua nel 2021 l’effettuazione di una gara che abbia valore a cascata anche per gli altri territori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA – Toscana24

 

Leggi anche:   Conte: migranti e doppio passaporto per gli altoatesini. Incontro col cancelliere austriaco Kurz