Firenze: basilica di Santa Croce chiusa per lutto, oggi 20 ottobre. La procura indaga per omicidio colposo

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPrint this pageEmail this to someone

Resterà chiusa per lutto, oggi 20 ottobre, la Basilica di Santa Croce a Firenze. La decisione dopo la morte del turista spagnolo Daniel Testor Schnell, 52 anni, residente a Barcellona, che ieri pomeriggio, verso le 14.30, è stato colpito alla testa e ucciso da un capitello di 40 cm per 40 caduto da un’altezza di circa 28 metri dalla sommità del transetto di destra della navata. Inutili i soccorsi della polizia municipale e dei sanitari del 118 che hanno tentato a lungo manovre di rianimazione del turista. Secondo quanto ha raccontato la moglie, presente al momento del tragico incidente e rimasta a lungo in stato di shock, l’uomo stava leggendo la guida turistica quando è stato colpito dalla grossa pietra (si
calcola un peso di 15 kg) che si è staccata dal peduccio del transetto, una struttura che serve per aumentare la base di appoggio delle strutture lignee. I rilievi sono stati condotti dalla polizia scientifica. Sul posto sono arrivati anche i tecnici della Soprintendenza, spiegando che non risultano segnalazioni di criticità per l’area della basilica e che tutto è assoggettato a periodici controlli.

La zona dove si è verificato il crollo è stata sequestrata dalla Procura della Repubblica diretta dal procuratore capo, Giuseppe Creazzo, che si è recato nella Basilica per un sopralluogo insieme al pm di turno Benedetta Foti. La Procura ha
aperto un fascicolo per omicidio colposo, per ora contro ignoti. La tragedia è accaduta all’altezza della terza cappella gentilizia nel transetto di destra. Il pezzo di pietra che ha ucciso il turista spagnolo è caduto da un’altezza di circa 28 metri tra le cappelle Giugni Bonaparte e Calderini. Secondo l’Opera di Santa Croce, a cui spetta la manutenzione ordinaria e straordinaria del complesso monumentale francescano, quella zona della Basilica era stata controllata una settimana fa, dato che sono previsti controlli periodici costanti per tutto l’anno. L’ultimo restauro della parte della Basilica dove è avvenuto il crollo risale a una decina di anni fa. La Basilica resterà chiusa per l’intera giornata di oggi, 20 ottobre, in segno di
lutto per decisione dell’Opera di Santa Croce, presieduta da Irene Sanesi. Non è escluso tuttavia che i controlli dell’edificio richiedano più tempo e quindi la chiusura ai visitatori possa essere prolungata.

Ernesto Giusti

 

Leggi anche:   Firenze: sparisce con il figlio di 8 mesi dopo aver litigato con l'ex compagna