Credito agevolato a sostegno di imprese composte da giovani e donne

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPrint this pageEmail this to someone

Beneficiari
I beneficiari del bando sono le Micro e Piccole Imprese (MPI), nonché liberi professionisti in quanto equiparati alle imprese definite giovanili e femminili oppure di destinatari di ammortizzatori sociali la cui costituzione è avvenuta nel corso dei due anni precedenti la data di presentazione della domanda di accesso all’agevolazione; inoltre, possono presentare domanda anche persone fisiche intenzionate ad avviare, entro sei mesi dalla data di presentazione della domanda, un’attività imprenditoriale che costituirà una Micro o Piccola Impresa (MPI) o un attività di libero professionista definita giovanile o femminile.

Campo di Intervento – Progetti

La Regione Toscana con il presente bando, al fine di consolidare lo sviluppo economico ed accrescere i livelli di occupazione giovanile, femminile e dei destinatari di ammortizzatori sociali, intende agevolare l’avvio di micro e piccole iniziative imprenditoriali, tramite la concessione di agevolazione sotto forma di microcredito.

Sono ammesse le  spese sostenute a partire dal giorno successivo a quello di presentazione della domanda, e precisamente:

1)      Spese per investimenti:
a.    beni materiali: impianti, macchinari, attrezzature e altri beni funzionali all’attività di impresa, opere murarie connesse all’investimento, quest’ultime nel limite del 50% delle stesse;
b.    beni immateriali: attivi diversi da quelli materiali o finanziari che consistono in diritti di brevetti, licenze (esclusa l’autorizzazione a svolgere l’attività), know how o altre forme di proprietà intellettuale.

2)    Spese per capitale circolante nella misura del 30% del programma di investimento ammesso: spese di costituzione così come definite dal Codice Civile, spese generali (utenze e affitto), scorte.

Finanziamento
Il costo totale ammissibile del progetto presentato a valere sul presente bando non deve essere inferiore a € 8.000,00 e superiore a € 35.000,00.

L’agevolazione viene concessa nella forma del finanziamento agevolato a tasso zero, nella misura del 70% del costo totale ammissibile, ovvero di importo non superiore a € 24.500,00. La durata del finanziamento è di 7 anni (84 mesi di cui 18 di preammortamento). È previsto, inoltre, un preammortamento tecnico massimo di 3 mesi.

Presentazione delle domande

Le domande di finanziamento potrà essere presentata in via esclusivamente telematica a partire dalle ore 12.00 del 18 settembre 2017, fino a esaurimento risorse.

Fonte

Decreto n.12603 del 31 agosto 2017, Regione Toscana.

Link

Sito di riferimento

Leggi anche:   32mila imprese femminili in più in tre anni