Europeo under 21, l’Italia parte bene: 2-0 alla Danimarca. Esaltante Chiesa, deludente Bernardeschi. Dollari falsi contro Donnarumma

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPrint this pageEmail this to someone

L’Italia dei gioielli comincia bene la fase finale dell’Europeo under 21. Sblocca il risultato al 9′ della ripresa Pellegrini con una gran rovesciata su cross di Bernardeschi. Raddoppia Petagna nel finale su azione magnificamente costruita da Chiesa (subentrato a Berardi). Ma proprio perché è l’Italia dei gioielli, ossia dei giovani protagonisti del calciomercato, arriva anche la contestazione: bersaglio il portiere Donnarumma, attaccato con uno striscione e con una pioggia di dollari falsi.Si raccattano i dollari falsi lanciati in scherno a Donnarumma
Il tradimento nei confronti del Milan non viene perdonato. Il suo procuratore, Mino Raiola, lo spinge verso il Real Madrid con il miraggio di un ingaggio stratosferico per i suoi 18 anni. Stessa situazione (anche se le cifre sono diverse) si sta verificando da parte di Bernardeschi che vuole lasciare la Fiorentina per gloria e soldi. Bernardeschi, il più atteso, non ha esaltato: anzi, è stato forse il più deludente degli azzurrini. Suo l’assist per il primo gol segnato con un’autentica prodezza da Pellegrini, ma la sua partita è stata distinta da troppi errori, palloni persi, passaggi sbagliati. Meglio, molto meglio, Federico Chiesa: subentrato a Berardi (nemmeno lui all’altezza della sua fama), ha conquistato la sua fascia, mandando in barca la difesa danese a ogni discesa. Comunque, buona la prima. L’Italia di Gigi Di Biagio, e dei gioielli di mercato, c’è: ma deve migliorare per arrivare in fondo e salire sul podio.

Paulo Soares

Tabellino

Danimarca (4-4-2): Hojbjerg; Holst, Banggaard, Maxso, Rasmussen; Hjulsager, Norgaard, Vigen-Christensen, Borsting (nel st dal 34′ Duelund); Andersen (nel st dal 35′ Hansen), Ingvartsen (nel st dal 27′ Zohore). Ct. Frederiksen

Italia (4-3-3): Donnarumma; Conti, Rugani, Caldara, Barreca; Benassi (nel st dal 28′ Grassi), Gagliardini, Pellegrini; Berardi (nel st dal 22′ Chiesa), Petagna (nel st dal 43′ Cerri), Bernardeschi. Ct. Di Biagio

Arbitro: Ivan Kruzliak (Slovacchia)

Marcatori: nel st al 9′ Pellegrini e al 41′ Petagna

Note: ammoniti Norgaard e Holst

 

Leggi anche:   A fine mese previste due importanti scadenze fiscali