Firenze: la settimana del Maggio Musicale Fiorentino a Palazzo Pitti

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPrint this pageEmail this to someone

Spettacolo tutte le sere nel cinquecentesco Cortile dell’Ammannati a Palazzo Pitti, da martedì 20 a domenica 25 giugno, per la Stagione estiva del Maggio Musicale Fiorentino (fa eccezione solo sabato 24, quando parte del Maggio si trasferisce in Duomo per la Messa di San Giovanni la mattina alle 10.30; la sera i tradizionali Fòchi, che iniziano alle 22, renderebbero ardua l’esecuzione di un concerto e pressoché impossibile quella di un’opera).

Fra le repliche de «La Traviata» di Giuseppe Verdi e della «Cenerentola» di Gioacchino Rossini, spicca venerdì 23 il concerto diretto da Speranza Scappucci. Nella prima parte si ascolta il Concerto per clarinetto e orchestra di Wolfgang Amadeus Mozart, ultima composizione del genio di Salisburgo scritta per strumento solista, nella fattispecie quello del virtuoso austriaco Anton Stadler; nel concerto del Maggio il solista sarà il primo clarinetto dell’orchestra, Giovanni Riccucci). Dopo l’intervallo, è in programma la Sinfonia n. 4 in la maggiore, op. 90 «Italiana» di Felix Mendelssohn, ispirata dai paesaggi delle città italiane visitate dal compositore in un suo tour di concerti. Speranza Scappucci, romana, ma di casa a Vienna e New York, è ormai un nome di punta fra le bacchette, non solo al femminile. Quest’anno è stata la prima donna nella storia a dirigere l’orchestra di uno degli eventi mondani più glamour, romantici e principeschi, lo storico Wiener Opernball (il Ballo dell’Opera di Vienna), l’appuntamento principale del carnevale viennese.

CORTILE DELL’AMMANNATI (Palazzo Pitti, Piazza Pitti)

Mercoledì 21 giugno, ore 21.15: OPERA: LA CENERENTOLA di Gioachino Rossini. Direttore: Alessandro D’Agostini. Regia: Manu Lalli. Orchestra e Coro del Maggio Musicale Fiorentino, Maestro del Coro: Lorenzo Fratini. Angelina, detta Cenerentola: José Maria Lo Monaco, Don Ramiro, principe di Salerno: Matteo Macchioni, Don Magnifico, barone di Montefiascone: Marco Filippo Romano, Dandini: Giorgio Caoduro, Alidoro: Mirco Palazzi, Clorinda: Francesca Longari, Tisbe: Ana Victoria Pitts. Biglietti da 20 a 90 euro.

Martedì 20, giovedì 22 e domenica 25 giugno, ore 21.15: OPERA: LA TRAVIATA di Giuseppe Verdi. Direttore: Sebastiano Rolli. Regia: Alfredo Corno. Orchestra e Coro del Maggio Musicale Fiorentino, Maestro del Coro: Lorenzo Fratini. Violetta: Claudia Pavone, Alfredo Germont: Alessandro Scotto di Luzio, Giorgio Germont: Marcello Rosiello. Biglietti da 20 a 90 euro.

Venerdì 23 giugno, ore 21.15: CONCERTO Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino diretta da Speranza Scappucci. Wolfgang Amadeus Mozart, Concerto per clarinetto e orchestra – Felix Mendelssohn, Sinfonia n. 4 in la maggiore, op. 90 Italiana. Biglietti da 10 a 40 euro.

Dettagli sui cast delle opere e sui prezzi, oltre che vendita di biglietti online, sul sito del Maggio Musicale Fiorentino. Da quest’anno è attiva la biglietteria anche a Palazzo Pitti, subito prima dello spettacolo all’entrata, ma anche di giorno (cassa del museo, in orario di apertura dello stesso).

Roberta Manetti

 

Leggi anche:   Martedì 5 dicembre a Pistoia. Opportunità di sviluppo per alberghi e ristoranti