Ciclismo, trofeo Matteotti: Garibbo vince dopo una lunga fuga solitaria

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPrint this pageEmail this to someone

Nicolò Garibbo, nato a Imperia il 29 giugno 1999, del Team Technipes Inemiliaromagna, ha vinto con leggero distacco il 70mo Trofeo Matteotti, corsa ciclistica nazionale elite under 23. Garibbo, insieme a Zurlo, Carrò e Guerra, è stato il vero protagonista della corsa con una fuga iniziata dopo 80 chilometri dal via mantenendo poi sul gruppo sempre un vantaggio di quasi un minuto.

Sulla salita di Barberino Val d’Elsa (km. 128) Zurlo perdeva contatto con i compagni fuggitivi, stessa sorte toccava poco dopo anche a Guerra che sulle rampe del Bivio di Canaglia (km. 141), il cui gran premio è stato dedicato all’indimenticabile campione toscano Gastone Nencini (la figlia Elisabetta ha seguito la corsa sul palco della giuria), quando mancavano all’arrivo nove chilometri.

Garibbo e Carrò resistevano al ritorno del gruppo e in volata il corridore ligure riusciva a tagliare il traguardo con un leggero vantaggio. Per Garibbo è stato questo il primo successo nel 2024. Gli organizzatori della corsa hanno voluto ricordare Pantani con un lungo striscione, affisso alle transenne proprio vicino alla linea del traguardo, con la scritta ”Marco sei stato protagonista anche qui”. Garibbo ha compiuto i 149 km del trofeo in 3h 35′ 24” alla media di 41,504.

Leggi anche:   Fiorentina chiede stop lavori al Franchi: ricorso depositato in Tribunale

Calendario Tweet

giugno 2024
L M M G V S D
« Mag    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930