Fiorentina: pranzo col Frosinone (domenica 12,30), vincere per riprendere la corsa. Formazioni

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPrint this pageEmail this to someone

Dimenticare Lecce, battere il Frosinone (domenica, ora di pranzo, 12,30, diretta su Dazn) e riprendere la corsa per l’Europa: questi gli obiettivi che la Fiorentina deve centrare. Una mancata vittoria farebbe precipitare la squadra in un’anonima e scoincertante metà classifica. Impresa facile? No, per due motivi: prima di tutto bisogna capire che cosa vuol fare Italiano, anche dal punto di vista tattico, per ripartire dopo un periodo assai complicato. Secondo motivo, la voglia di riscatto del Frosinone dopo la sconfitta casalinga con il Milan. Di Francesco ha detto che vuole conquistare punti in trasferta per evitare problemi e batticuore in chiave salvezza.

FIORENTINA – Che Fiorentina sarà? Priva dello squalificato Luca Ranieri, di Castrovilli, Christensen e Dodo, reduci da infortuni, ma non ancora al meglio fisicamente, di Parisi, out per una tonsillite, e di Kouame, impegnato in Coppa d’Africa con la Costa. Italiano ha il dubbio su chi schierare sulla trequarti: Beltran o Bonaventura? Con il primo leggermente favorito, mentre Belotti sarà sicuramente l’attaccante centrale nel 4-2-3-1 viola.

NICO – Esterni offensivi: a destra Ikonè, al rientro dopo la squalifica, a sinistra Nico Gonzalez. A centrocampo, nonostante la convocazione di Arthur, reduce da un affaticamento muscolare alla coscia destra, si va verso l’impiego contemporaneo di Duncan e Mandragora. In difesa possibile il rilancio dal 1′ di Kayode a destra, con Biraghi a sinistra e la coppia centrale Milenkovic-Quarta. Fiacca la prevendita di biglietti visto che domani sono attesi sugli spalti non più di 23 mila spettatori. Non incoraggiano le ultime prestazioni della squadra e la pioggia battente su Firenze.

MONOLOGO – Italiano, così come il suo presidente, Vincenzo Commisso, non parla più direttamente con i giornalisti. Rilascia dichiarazioni ai canali della società. Più comodo? No, stantìo. E’ come declamare guardandosi allo specchio. Le domande dei cronisti possono essere impegnative, ma costringono a confrontarsi, a far capire qual è la reale situazione. Trincerarsi non aiuta: nemmeno a riampire lo stadio, nel quale si annunciano larghi spazi vuoti.

ITALIANO – ”Dobbiamo cercare di reagire e dimostrare di essere diversi da quelli dell’ultimo periodo confermando di non aver perso quello spirito e quella voglia di rivalsa che ci hanno sempre contraddistinto – ha dichiarato Vincenzo Italiano nel monologo di questo sabato 10 febbraio 2024 – Siamo in un momento in cui c’è bisogno che tutti diano qualcosa in più e spero che ciò si possa vedere domani”.

Italiano, sempre in modalità monologo, fa appello alla ferocia agonistica e all’esigenza di tornare a fare punti considerando che dal quarto posto la Fiorentina, reduce da due ko di fila con Inter e Lecce, è scivolata momentaneamente al nono pur dovendo ancora recuperare una partita (mercoledì prossimo in casa del Bologna).

”Come sta la squadra a livello psicologico? Il momento non è certo esaltante, abbiamo pagato qualche episodio sfortunato e qualche errore di troppo, penso ai rigori sbagliati o ai quattro minuti di follia nella partita con il Lecce – ha sottolineato Italiano – Quindi bisogna assolutamente reagire e ripartire, dobbiamo farlo anche per il nostro presidente che ci tiene tantissimo e per i nostri tifosi che spesso ci hanno trascinati mentre stavolta dovremo farlo noi facendo una prestazione di qualità, senza errori e raccogliendo punti, anche perché il Frosinone resta per me una delle rivelazioni del campionato e se non l’affronteremo con la massima concentrazione potrebbe crearci non poche difficoltà”.

Leggi anche:   Fiesole: Cristina Scaletti candidata sindaco per il centrosinistra

CONVOCATI – Tra i convocati tornano Arthur e Ikone, mancano Parisi (tonsillite), Ranieri (squalificato) e Kouamé finalista in Coppa d’Africa. Molti i dubbi di formazione che il tecnico scioglierà all’ultimo momento, a partire dall’attacco con Belotti che potrebbe debuttare dal 1′, Beltran a sostegno e Nico Gonzalez per la prima volta titolare dal rientro dall’infortunio. Obiettivo vincere. Altrimenti resta indietro in classifica. In attesa di una insidiosissima trasferta a Bologna e di un’altrettanto velenosa partita a Empoli.

Sandro Bennucci

Le probabili formazioni

FIORENTINA (4-2-3-1): Terracciano; Kayode, Milenkovic, Martinez Quarta, Biraghi; Mandragora, Duncan; Ikonè, Beltran, (Bonaventura), Gonzalez; Belotti. Allenatore: Italiano

FROSINONE (4-3-3): Turati; Lirola, Okoli, Romagnoli, Valeri; Gelli, Mazzitelli, Barrenechea; Soulè, Seck, Kaio Jorge. Allenatore: Di Francesco

ARBITRO: Feliciani di Teramo

Calendario Tweet

febbraio 2024
L M M G V S D
« Gen    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
26272829