Filippo Turetta in carcere in Germania. E’ stato fermato in autostrada: a tradirlo le 4 frecce spente

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPrint this pageEmail this to someone

La latitanza di Filippo Turetta è finita nel freddo e nel buio di un’autostrada tedesca. Lo studente, accusato dell’omicidio dell’ex fidanzata, Giulia Cecchettin, aveva fatto perdere le tracce dalla tarda serata di sabato 11 novembre, per poi essere stato immortalato da alcune telecamere sia nel Bellunese che in Austria, si trova rinchiuso nel carcere della città tedesca di Halle.

Ieri sera intorno alle ore 22, Turetta, dopo una fuga disperata di mille chilometri, è stato fermato da una pattuglia, allertata da alcuni automobilisti in transito, mentre di trovava a bordo della sua Fiat Grande Punto nera nella corsia d’emergenza dell’autostrada A9. Un’auto senza luci e ormai senza benzina. Proprio le 4 frecce spente hanno insospettito gli agenti. Che sono intervenuti per identificarlo. Tutto questo è avvenuto a Bad Duerrenberg.

L’identificazione ha fatto capire agli agenti che il ragazzo, 22 anni, era ricercato dalla polizia italiana per l’omicidio della sua ex fidanzata. Turetta si trova al momento in custodia presso la stazione di polizia di Halle in Sassonia-Anhalt. Sarà processato da un giudice tedesco che valuterà la regolarità del mandato di cattura internazionale.

La Germania dovrà decidere l’estradizione entro 60 giorni. Nel caso in cui il giovane acconsenta, la decisione potrebbe arrivare entro massimo 10 giorni. Il ministro degli Esteri, Antonio Tajani, dice che "nel giro di 48 ore sarà in Italia per essere processato". La decisione sull’estradizione sarà presa dal Tribunale regionale superiore di Naumburg "all’inizio della settimana", come ha spiegato una portavoce della polizia di Halle (Saale).

Insieme a Turetta rientrerà anche in Italia la Fiat Grande Punto nera. La polizia tedesca ha sequestrato anche l’autovettura sulla quale dovranno essere effettuati i rilievi di polizia scientifica dai carabinieri delegati all’indagine.

Ernesto Giusti

Leggi anche:   Inter: sotto di tre gol trova il pareggio in casa Benfica (3-3). Napoli battuto (4-2) dal Real Madrid

Calendario Tweet

dicembre 2023
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031