Messi: ottavo pallone d’oro. E un “pensiero per Diego”. Bellingham miglior giovane

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPrint this pageEmail this to someone

Ottavo pallone d’oro per Lionel Messi, ossia il riconoscimento di France Football che ogni anno celebra le eccellenze del calcio mondiale. E un pensiero a Maradona: "Grazie Diego, non c’è posto migliore per augurargli buon compleanno. L’unico sogno che mancava era diventare campione del mondo". Alle sue spalle Haaland e Mbappè. Bellingham il miglior giovane. La premiazione di France Football, a Parigi.

E ancora: "Ringrazio tutte le persone che mi hanno votato. Lo condivido con i compagni della Nazionale argentina, Lautaro, Julian, e tutti loro. Non voglio dimenticare Haaland e Kylian, che hanno avuto un’annata incredibile. Haaland ha vinto tutto e senza dubbio nei prossimi anni porterà a casa questo premio. I giocatori si rinnovano ma il livello non si abbassa mai, ci divertiremo ancora per tanti anni. L’unico sogno che mi mancava era diventare campione del mondo, è stato speciale perché tante persone di nazionalità diverse tifavano per l’Argentina campione. Grazie a mia moglie, che c’è sempre stata anche nei momenti difficili. E poi ringrazio Diego, non c’è posto migliore per augurargli buon compleanno".

Pallone d’Oro femminile a Aitana Bonmati che sul palco parla in catalano: "Sono molto orgogliosa, è stata un’annata eccezionale, condivido il premio con le compagne e tutti quelli che lavorano al Barcellona. Grazie al presidente, non avrei mai sognato di poter giocare al Camp Nou".

Squadra dell’anno il Manchester Citi mentre il Premio "Gerd Muller" è andato ad Haaland. Premio Yashin a "Dibu" Martinez, il portiere dell’Argentina campione del mondo. A sorpresa entra sul palco suo padre, che gli consegna il premio.

Miglior squadra femminile il Barcellona. Premio Socrates a Vinicius jr, L’attaccante del Real premiato per la sua lotta contro il razzismo con questo premio destinato a chi si impegna nel sociale.

Trofeo Kopa a Bellingham. Come prevedibile, il premio al miglior giovane va all’attaccante del Real: "Devo tutto ai compagni del Real che mi hanno accolto benissimo. La maglia numero 5? L’ho scelto anche per Zidane, uno dei miei idoli del calcio. Felice di questo premio individuale, ma preferisco quelli di squadra e voglio vincere tanto con il Real".

Paulo Soares

Leggi anche:   Fiorentina: Kouamé ha la malaria. Ricoverato in ospedale

Calendario Tweet

febbraio 2024
L M M G V S D
« Gen    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
26272829