Firenze: Betori riceve l’olio di Capaci dal questore Auriemma

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPrint this pageEmail this to someone

Il Questore di Firenze, Maurizio Auriemma, ha consegnato questa mattina, 25 marzo 2023, all’Arcivescovo di Firenze, cardinale Giuseppe Betori, in Arcivescovado un’ampolla con l’olio ricavato dagli olivi piantati a Capaci, in Sicilia, vicino al luogo dove trent’anni fa furono uccisi i magistrati Giovanni Falcone e la moglie Francesca Morvillo con gli uomini della scorta Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro.

L’iniziativa è partita lo scorso anno dalla Sicilia e quest’anno coinvolge tutte le 106 sedi di Polizia in Italia, con il dono dell’olio ai rispettivi vescovi delle diocesi. Questo olio andrà ad aggiungersi all’olio d’oliva delle nostre terre per formare la base del Crisma che sarà benedetto in Cattedrale nella Messa Crismale che si celebra al mattino del Giovedì Santo, il prossimo 6 aprile. Nell’olio così predisposto il Vescovo aggiunge durante il rito varie sostanze profumate, tra cui, da alcuni anni, l’essenza di bergamotto che arriva alle cattedrali italiane in dono dalla diocesi di Locri-Gerace, in Calabria, dove il bergamotto viene coltivato in alcuni terreni confiscati alla ‘ndrangheta. Il Crisma viene utilizzato nel Battesimo, nella Cresima, nell’Ordinazione dei preti e dei vescovi.

La provenienza dell’olio da Capaci e del bergamotto da Locri-Gerace diventa un segno della redenzione dei territori in cui si radicano le organizzazioni mafiose, così come il Crisma è segno della grazia che rende nuova la persona umana, consacrando i figli di Dio e sostenendo il servizio dei ministri della Chiesa.

Ernesto Giusti

Leggi anche:   Firenze: arrestato mentre tenta di entrare in casa dell'ex compagna. Aveva il divieto di avvicinamento

Calendario Tweet

giugno 2024
L M M G V S D
« Mag    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930