Firenze: Schmidt chiede soldi al Comune. Nardella replica: “Sono gli Uffizi a dover pagare una tassa”

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPrint this pageEmail this to someone

Eike Schmidt, direttere degli Uffizi, sostiene che il comune di Firenze, come la municipalità di New York, dovrebbe dare soldi agli Uffizi per favorire l’accesso dei fiorentini al museo. Nardella replica che dovrebbero invece essere gli Uffizi a farsi carico delle spese che il Comune sostiene per via del forte afflusso di turisti richiamati dalla Galleria.

Intervistato dal Corriere Fiorentino, a proposito dell’aumento del biglietto per gli Uffizi a 25 euro in alta stagione e delle recenti polemiche col direttore del museo Eike Schmidt il quale aveva detto che "l’economia di Firenze dipende dall’apertura e chiusura degli Uffizi", il sindaco ha affermato: "L’attacco alla città con la richiesta di soldi per il museo del direttore Schmidt è fuori luogo. La tassa di soggiorno è un contributo dei turisti alla manutenzione della città, che non può ricadere tutta sulle spalle dei fiorentini".

Ancora Nardella: "Potrei chiedere una tassa al contrario con una percentuale del biglietto per sostenere le spese di gestione della città". Ora Nardella rilancia in questa intervista dicendo che "i fiorentini dovrebbero poter visitare tutti i musei della loro città, Uffizi compresi, con una card a costo agevolato, come già facciamo per i musei civici con la Card del Fiorentino".

Le prese di posizione di Schmidt nei confronti del Comune sono state frequenti. Siamo arrivati all’incompatibilità totale? Un avvicendamento alla direzione degli Uffizi potyrebbe essere anche vicino, considerato che lo stesso ministro della cultura, Gennaro Sangiuliano, si è chiesto, alcuni giorni fa, perchè ci siano tanti direttori stranieri nei musei e nelle gallerie italiane. Si diceva che piacessero al suo predecessore, Dario Franceschini. Ma ora che Franceschini non è più ministro si può anche pensare ad avvicendamenti. Cominciando magari da Firenze.

Leggi anche:   Tabacco: uno studio italiano mostra che nell'Ue fumano soprattutto i più poveri

Calendario Tweet

febbraio 2023
L M M G V S D
« Gen    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728