Covid in Toscana: 2 morti (un uomo e una donna, a Siena e Arezzo), oggi 23 gennaio. 80 i contagi. 248 ricoverati (5 in terapia intensiva)

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPrint this pageEmail this to someone

Sono due i morti per coronavirus in Toscana, oggi 23 gennaio 2023. Si tratta di un uomo e una donna che risiedevano ad Arezzo e Siena, con età media di 87 anni. Sono 80 i nuovi casi di Covid-19 registrati nelle ultime ventiquattro ore in Toscana: 37 sono stati confermati con tampone molecolare e gli altri 43 con test rapido. Il numero dei contagiati rilevati nella regione dall’inizio della pandemia sale dunque a 1.580.407. I nuovi casi sono lo 0,01% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono dello 0,1% (1.095 persone) e raggiungono quota 1.505.127 (95,2% dei casi totali). I dati, relativi all’andamento della pandemia, sono quelli accertati oggi sulla base delle richieste della Protezione civile nazionale. Al momento, in Toscana, risultano pertanto 63.819 positivi, -1,6% rispetto a ieri. Di questi 248 (19 in meno rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale: 5 (3 in meno) si trovano in terapia intensiva.

I decessi, come detto, sono due: un uomo e una donna con età media di 87 anni che risiedevano a Siena e Arezzo. Sono 11.461 i deceduti dall’inizio dell’epidemia: 3.645 nella Città metropolitana di Firenze, 941 in provincia di Prato, 1.027 a Pistoia, 715 a Massa Carrara, 1.063 a Lucca, 1.277 a Pisa, 859 a Livorno, 729 ad Arezzo, 621 a Siena, 417 a Grosseto. Vanno aggiunte 167 persone decedute in Toscana, ma erano residenti fuori regione. Il tasso grezzo di mortalità per Covid-19 (numero di deceduti/popolazione residente) è al momento 312,9 ogni 100 mila residenti. Per quanto riguarda le province, il tasso di mortalità più alto si riscontra a Massa Carrara (379,3 ogni 100 mila abitanti), seguita da Firenze (369,2 x100.000) e Prato (364,6 x100.000), mentre il più basso è a Grosseto (192,2 x100.000).

Dall’ultimo bollettino quotidiano sono stati eseguiti 218 tamponi molecolari e 887 tamponi antigenici rapidi: di questi il 7,2% è risultato positivo. Sono invece 208 i soggetti testati, escludendo i tamponi di controllo: il 38,5% di questi è risultato positivo.

L’andamento per provincia

Con gli ultimi casi salgono a 423.053 i positivi dall’inizio dell’emergenza nei comuni della Città metropolitana di Firenze (17 in più rispetto a ieri), 103.120 in provincia di Prato (14 in più), 122.876 a Pistoia (5 in più), 82.890 a Massa Carrara (6 in più), 172.430 a Lucca (4 in più), 184.854 a Pisa (6 in più), 145.899 a Livorno (10 in più), 142.647 ad Arezzo (14 in più), 112.932 a Siena (2 in più) e 88.465 a Grosseto (1 in più). A questi vanno aggiunti 569 casi di positività notificati in Toscana ma che riguardano residenti in altre regioni.

La Toscana ha circa 43.143 casi complessivi ogni 100.000 abitanti dall’inizio della pandemia (tra residenti e non residenti). Al momento la provincia di notifica con il tasso più alto é Lucca (con 45.084 casi ogni 100 mila abitanti), seguita da Livorno (44.582) e Pisa (44.325). La più bassa concentrazione si riscontra a Prato (con un tasso di 39.950).

In 63.571 sono in isolamento a casa, perché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi (998 in meno rispetto a ieri, meno 1,5%).

I 1.505.127 guariti registrati a oggi lo sono a tutti gli effetti, da un punto di vista virale, certificati con tampone negativo.

Gilda Giusti

Leggi anche:   Covid in Toscana: zero decessi, oggi 31 gennaio. E 390 nuovi contagi. 199 ricoverati (6 in terapia intensiva)

Calendario Tweet

febbraio 2023
L M M G V S D
« Gen    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728