Covid: Scholz, in Germania non ci saranno lockdown. Pregliasco lo ipotizza, in Italia, per l’autunno

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPrint this pageEmail this to someone

I virologi tornano alla carica in Italia prevedendo la possibilità di ritorno al “coprifuoco” in autunno, col rischio di ribadire scelte che potrebbero pesare su milioni di Italiani e farebbero ripiombare nella crisi l’economia, già provata dalle precedenti decisioni dei governi.

Di tutt’altro parere e indirizzo il governo tedesco, per bocca autorevole del cancelliere Scholz, che esclude quell’ipotesi non solo per questo autunno, ma addirittura per i prossimi anni.

Andiamo con ordine. Pregliasco ha affermato che “i provvedimenti, nonostante l’andamento incerto del virus, questa volta vanno preparati e spiegati. Penserei a una scala, a diverse ipotesi, nella quale c’è anche il lockdown ma come scenario meno probabile. La mascherina io l’avrei tenuta, ma è stata una decisione politica. Va utilizzata come gli occhiali da sole, questo e’ il miglior esempio che si puo’ fare. La mascherina protegge a scuola o in ambienti di lavoro, comunque al chiuso, e può evitare che scoppi un focolaio. Valuterei anche l’obbligo in certi contesti al chiuso per l’autunno”.

Più a Nord, nella Germania orfana di Frau Merkel, il cancelliere Olaf Scholz ritiene che non ci saranno più blocchi totali nei prossimi anni e pensa che non si arriverà a chiudere di nuovo le scuole. Lo ha detto alla Tv ARD, nella intervista estiva. “Non credo che dovremo ricorrere di nuovo alla chiusura delle scuole, e non credo che arriveremo più a lockdown come quelli vissuti negli anni scorsi”, ha affermato il cancelliere.

Leggi anche:   Delega fiscale: tutto rinviato a settembre, in Senato manca intesa

Calendario Tweet

agosto 2022
L M M G V S D
« Lug    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031