Milano caso camici, niente processo per Fontana, la decisione del Gup

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPrint this pageEmail this to someone

Altra clamorosa débacle per la procura di Milano che aveva proceduto all’incriminazione del presidente lombardo, il leghista Attilio Fontana, per quello che era stato definito scandalo dei camici. Niente processo per il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana per il ‘caso camici’. Lo ha deciso il gup di Milano Chiara Valori che ha stabilito il non luogo a procedere “perché il fatto non sussiste” per frode in pubbliche forniture. Niente processo oltre che per il governatore lombardo, anche per il cognato Andrea Dini proprietario della società Dama, Pier Attilio Superti vicesegretario generale della Regione, Filippo Bongiovanni e Carmen Schweigl, rispettivamente ex dg e dirigente di Aria, la centrale acquisti della Regione.

Questo il commento di Salvini: “”Dopo mesi di fango e bugie sono stati restituiti onore e dignità ad Attilio Fontana, alla Lega, alla Regione e a tutti i cittadini lombardi. Siamo ancora più determinati a lavorare per il bene del territorio e aspettiamo le scuse di tutti quegli esponenti di sinistra che per troppo tempo hanno insultato e oltraggiato una persona perbene, la Lega e le istituzioni lombarde”.

Leggi anche:   Covid in Toscana: 12 morti (7 donne e 5 uomini), oggi 11 maggio. E 2.365 contagi

Calendario Tweet

maggio 2022
L M M G V S D
« Apr    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031