Covid varianti: Commissione Ue firma accordo con Pfizer e BioNtech per nuovi vaccini

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPrint this pageEmail this to someone

La Commissione europea ha raggiunto un accordo con BioNTech e Pfizer per soddisfare al meglio le future esigenze dei Paesi membri sul fronte dei vaccini anti-Covid, compresi quelli che saranno sviluppati dalle due case farmaceutiche per rispondere alle varianti del virus. Lo ha reso noto la stessa Commissione. L’intesa garantirà la fornitura di vaccini ai Paesi membri quando sarà necessario e in modo tale che questi possano fare fronte a qualsiasi futuro sviluppo sul fronte epidemiologico. In questa ottica, secondo quanto si legge nella nota diffusa da Bruxelles, le consegne dei vaccini BioNTech e Pfizer già programmate per giugno e durante i mesi estivi saranno posticipate a settembre, all’autunno e durante l’inverno, cioe’ quando i Paesi membri avranno probabilmente più bisogno di nuovi stock di vaccini per soddisfare le esigenze interne (le campagne nazionali) e per soddisfare gli impegni presi nel contesto della solidarietà internazionale.

L’intesa garantirà la fornitura di vaccini ai Paesi membri quando sarà necessario e in modo tale che questi possano fare fronte a qualsiasi futuro sviluppo sul fronte epidemiologico. In questa ottica, secondo quanto si legge nella nota diffusa da Bruxelles, le consegne dei vaccini BioNTech e Pfizer già programmate per giugno e durante i mesi estivi saranno posticipate a settembre, all’autunno e durante l’inverno, cioe’ quando i Paesi membri avranno probabilmente più bisogno di nuovi stock di vaccini per soddisfare le esigenze interne (le campagne nazionali) e per soddisfare gli impegni presi nel contesto della solidarietà internazionale.
“L’accordo odierno per una maggiore flessibilità nella consegna dei vaccini delle due case farmaceutiche – ha detto la commissaria Ue alla salute Stella Kiriakides – è positivo. Questa flessibilità – ha aggiunto – risponde alle legittime preoccupazioni manifestate dai singoli Paesi rispetto all”esigenza di mettere in sintonia le forniture con la domanda e garantisce che le consegne avvengano se e quando sarà necessario. Continueremo a monitorare il flusso delle forniture dei vaccini di BioNTeck, Pfizer e Moderna e restiamo pronti a sostenere i Paesi membri nell’assicurare la necessaria flessibilità”.
Nel caso in cui i vaccini adattati alle variante vengano autorizzati a partire dal prossimo autunno, i Paesi dell’Unione, si legge ancora nella nota di Bruxelles, potranno richiederne la consegna. L’accordo raggiunto modifica le intese precedenti ed è parte del processo in corso per rispondere l’evoluzione delle esigenze determinate dalla pandemia. La Commissione punta a finalizzare presto altre intese simili a quella annunciata oggi.

Leggi anche:   Draghi negli Usa: "Bene sostegno a Ucraina, ma ora parliamo di pace". A Mariupol i russi attaccano l'Acciaieria coi carri armati

Calendario Tweet

maggio 2022
L M M G V S D
« Apr    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031