Edilizia: Regione Toscana approva prezzario 2022 (più spese al 16%)

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPrint this pageEmail this to someone

Il prezzario dei lavori del 2022, che avrà validità a partire dal 31 gennaio, è stato approvato oggi, 24 gennaio 2022, dalla giunta regionale della Toscana. Tra le novità figurano, oltre alla creazione della tabella dei principali prodotti da costruzione, che sarà oggetto di monitoraggio quadrimestrale o semestrale, la previsione dell’aumento delle spese generali al 16%, la pubblicazione delle percentuali di variazione dei prezzi, e nuove funzionalità presenti sul sito del prezzario stesso.

Il prezzario, normalmente utilizzato da tutte stazioni appaltanti pubbliche (Comuni, Consorzi, Asl, ecc.) lo scorso anno ha trovato applicazione per la prima volta, oltre che per i lavori pubblici anche per quelli privati. «Si tratta – ha spiegato il presidente Eugenio Giani – di un importante strumento a disposizione degli Enti pubblici e dei cittadini, per la definizione degli appalti e per la congruità dei prezzi ai fini delle detrazioni fiscali».

Lo strumento è declinato provincia per provincia e contiene oltre 20.000 voci e prezzi di lavorazioni e prodotti diversi. Secondo l’assessore ai rapporti con gli enti locali, agli appalti e all’attività contrattuale, Stefano Ciuoffo, «visto il contesto di variabilità, che durerà nel tempo, riteniamo che il monitoraggio debba prevedere verifiche almeno semestrali».

Ernesto Giusti

Leggi anche:   Covid in Toscana: 12 morti (7 donne e 5 uomini), oggi 11 maggio. E 2.365 contagi

Calendario Tweet

maggio 2022
L M M G V S D
« Apr    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031